CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Basket: sconfitte entrambe le compagini valtaresi

Basket: sconfitte entrambe le compagini valtaresi

24 Nov 2010

La Roby fermata dal Cus Cagliari, i Diavoli Rossi dal S. Ilario

Non riesce l’impresa alla Roby Profumi che torna da Cagliari, sponda Cus, con una sconfitta, 75 A 54, meno netta di quella che possa sembrare dal punteggio. Le ragazze del presidente Delnevo hanno cercato di rendere la vita difficile alle universitarie sarde. Alla fine però sono costati cari i canestri sbagliati, complessivamente 18/52 al tiro, che hanno vanificato una buona prestazione ai rimbalzi 32 catturati dalla Roby Profumi contro i 35 delle sarde. Peccato perché la Roby Profumi aveva iniziato benissimo con un parziale di 12 a 2 nei primi minuti di gioco firmato da Fritz e Martini ma un devastante 14 a 0 del Cus rimetteva la cara sui binari dell’equilibrio a fine primo quarto. E’ proprio Fritz con un canestro da due all’inizio del secondo quarto ad interrompere il parziale sardo. Le isolane però non demordono e in pochi istanti si portano avanti sul 20 a 14 del 4’. Una scatenata Martini con 4 punti a fila riporta sotto la Roby Profumi quando mancano meno di 5’ all’intervallo lungo. Il tabellone del PalaCus segna infatti 26 a 21 per le padrone di casa. La Roby Profumi sembra in grado di poter rientrare ma invece di giocare di squadra si incaponisce in scelte individuali poco azzeccate che permettono alle ragazze di coach Xaxa di recuperare diversi palloni e segnare facilmente in situazioni di contropiede. Impressionati le prestazioni delle esterne isolane, alla fine il trio di guardie Fabianova, Azzellini e Arioli segneranno 51 punti complessivamente, sono i segnali negativi che portano in soli 5’ al break decisivo. Alla fine dei primi due quarti sono 14 i punti che separano le due formazioni. Al rientro in campo ci prova capitan Iemmi a suonare la carica con un canestro da due, ma Cagliari non ci sta e al 3’ arriva il massimo vantaggio sul 46 a 29. Quando sembra tutto finito, Federica Scanzani si mette in proprio e con tre canestri quasi consecutivi dalla linea dei 6.75 riaccende le speranze bianco blu. Al 27’ il tabellone segna Cus 50 Roby Profumi 40. Sulla sirena di fine terzo quarto il divario abbandona la doppia cifra per il 54 a 46. Forse proprio la sirena del terzo quarto è in questo momento la nemica maggiore della Roby Profumi. Infatti al rientro in campo dopo il time out tecnico di fine periodo, le ragazze del presidente Delnevo faticano a ritrovare il ritmo e nei primi 3’ nessuna delle due formazioni riesce a sbloccare il punteggio. Nelle fila della Roby Profumi inizia a farsi sentire la stanchezza e il Sandalia è brava ad approfittarne. Al 5’ dell’ultima frazione sono 13 i punti tra le due formazioni ma soprattutto sembra proprio essere finita la benzina nel motore delle bianco blu. Gli ultimi minuti servono alle sarde per dilatare il punteggio che, come ribadito in premessa, non rende onore alla Roby Profumi che sino a quando hanno retto le energie ha fatto sudare le proverbiali sette camicie ad una formazione sicuramente più pronta e con rotazioni più lunghe rispetto alle borgotaresi. Primo stop stagionale per i diavoli rossi di coach Baldi, che cadono a Sant’Ilario col risultato di 59 a 54 a favore dei locali. La sconfitta non intacca comunque l’ottimo inizio di campionato dei neopromossi borgotaresi, ancora in testa alla classifica col record di 5 vinte ed una persa, primato ora condiviso coi parmigiani Indians. La partita di Sant’Ilario inizia bene per i valligiani: un primo quarto al fulmicotone, con Tedaldi e Finardi protagonisti, li vede chiudere in vantaggio sul 23 a 12. L’inizio della seconda frazione di gioco lascia presagire una partita in discesa, ma è a metà quarto che i ragazzi di Baldi entrano in una crisi dalla quale non riusciranno più ad uscire. 9 i punti segnati sia nella seconda che nella terza parte della gara per un totale di 18 marcature, mentre i locali ne mettono a segno 33. Durante il terzo quarto, addirittura, per i nostri un black out realizzativo lungo ben 6 interminabili minuti. Nell’ultima frazione di gioco i ragazzi di Baldi sembrano essere in grado di rimettere le cose a posto arrivando anche a meno 4, ma un fallo antisportivo prima, ed uno strano fallo tecnico poi, decretano il passivo finale di 5 punti. Una prestazione a dir poco deludente contro una formazione sicuramente alla portata della Valtarese. Molte le cose su cui riflettere in attesa del prossimo match casalingo: appuntamento fissato al PalaRaschi sabato alle ore 20.30. Il pubblico è invitato a venire numeroso e a seguire le vicende della squadra sul sito internet ufficiale, www.valtaresepallacanestro.it.    
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto