CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Borgotaro: 32enne catanese arrestato per tentato omicidio

Borgotaro: 32enne catanese arrestato per tentato omicidio

31 Ott 2010

Ha accoltellato, per motivi economici, un conoscente di 34 anni

Militari della Compagnia di Borgo Val di Taro hanno arrestato, in flagranza di “tentato omicidio”, un 32enne di origini calabrese, già noto alle forze di polizia e residente in questo centro. A seguito di una richiesta pervenuta alla Centrale Operativa, infatti, una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile interveniva nella tarda serata del 27 ottobre scorso in un’abitazione della periferia del paese, ove era stata segnalata una violenta lite. Sul posto veniva trovato il 32enne calabrese, proprietario dell’abitazione, che riferiva di aver effettivamente avuto una lite con un uomo che, pèrò, si era già allontanato. Identificato l’uomo ed accertato che al momento la situazione era tranquilla, i militari, avendo notato in terra, all'esterno dell'abitazione, alcune tracce di sangue e constatato che il padrone di casa era invece in perfette condizioni fisiche, si recavano subito in ospedale. Qui accertavano che poco prima era giunto un uomo, un 34enne anch’egli di origine calabrese e noto alle forze di polizia, con una ferita al fianco che, dichiarata quale provocata da una caduta, era in realtà stata causata da una coltellata. I militari davano quindi l’allarme, per cui venivano fatte subito convergere altre pattuglie di militari dello stesso Nucleo e della Stazione di Bedonia, che si recavano nell’abitazione del 32enne, eseguendo una minuziosa e prolungata perquisizione, al termine della quale accertavano che la lite era effettivamente avvenuta nel cortile antistante l’immobile e rinvenivano, nello stesso terreno, un coltello a serramanico ed un bastone asseritamente adoperato nel corso della stessa lite. L’uomo veniva quindi condotto in caserma per le successive verifiche. In ospedale, intanto, si accertava che il ferito era stato effettivamente colpito da una coltellata al fianco sinistro, che gli aveva causato una ferita di natura penetrante, giudicata guaribile in giorni 20, pur se l'uomoi, una volta curato, aveva rifiutatoa poi il ricovero, tanto da essere dimesso. Dai successivi accertamenti emergeva quindi che la lite era sorta per un credito di modesta entità vantato dalla vittima e che, soprattutto, il colpo infertogli avrebbe potuto causare lesioni mortali. Per tale motivo il coltello veniva sequestrato ed il 32enne veniva arrestato e poi associato alla Casa Circondariale di Parma, a disposizione della dr.ssa Roberta Licci, P.M. di turno della Procura della Repubblica, per l’ulteriore corso di legge.  
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto