CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Calcio: dal brutto episodio di Felegara ai risultati

Calcio: dal brutto episodio di Felegara ai risultati

26 Ott 2010

La domenica calcistica dellla Valtaro - Valceno

Un increscioso episodio che merita di essere raccontato è capitato sul campo del Felegara mentre era in pieno svolgimento l’incontro di terza categoria tra i padroni di casa e la capolista scanderbeg. Durante il primo tempo,  un dirigente del Felegara, addetto alla forza pubblica, da fuori il recinto  degli spogliatoi rivolgeva all’’indirizzo dell’arbitro un paio di commenti non troppo ortodossi . I commenti  non devono essere stati digeriti dal direttore di gara che , alla fine del tempo,  ha individuato e affrontato a brutto muso e a brutte parole il dirigente ed a cui nella foga del momento , ha anche pestato violentemente un piede. Nel piccolo mondo del calcio nostrano, è estremamente difficile che un tesserato agisca fisicamente nei confronti dell’arbitro; in passato qualche volta è accaduto, ma quello che non è mai successo e che è di una gravità assoluta, è che un direttore di gara insultasse un dirigente arrivando fino a sferrargli un bel pestone. Per fortuna che l’intelligenza del dirigente ha avuto il sopravvento sul suo diritto di difesa, altrimenti saremmo qui a dover parlare della solita aggressione nei confronti di un direttore di gara. Finita qui? No, perchè non pago di questo episodio, durante lo svolgimento del secondo tempo , le offese dell’arbitro sono continuate e questa volta hanno coinvolto i  giocatori del Felegara, che ad ogni intervento venivano apostrofati in malo modo.  Questo spettacolo non troppo edificante offerto dal direttore di gara, coinvolge in pieno l’intera categoria arbitrale e in special modo la Federazione, che non può mandare ad arbitrare persone che mettono in pericolo l’incolumità degli altri e di conseguenza anche la propria. La Partita finita 4 a 1 per gli Albanesi, come dice il risultato non ha avuto storia. Troppo forti gli ospiti, per gli uomini di Cassini, e anche se il 2° e il 3°  goal sono stati segnati in netto fuorigioco, lo Scanderbeg ha dimostrato sul campo di meritare pienamente la testa della classifica che comanda a  punteggio pieno. Dopo questa curiosa ed inusuale cronaca, passiamo al gioco giocato. La Valtarese finalmente riesce a non perdere in casa e  conquistando un buonissimo pareggio contro il Bettolaspes  mette in cascina un bel punto. Bertorelli e compagni, non hanno avuto vita facile, e dalle tribune del Bozzia si è visto che soffrivavano psicologicamente più il trend negativo del passato, che l’effettiva forza degli ospiti. Rompere il ghiaccio in casa, dopo 3 sconfitte era l’imperativo con cui la Valtarese è scesa in campo ieri, e nonostante qualche errore gli va dato merito di esserci riuscita.  Non bene le nostre squadre in prima categoria, che tornano dalle  trasferte con un solo punto. Il Bedonia pareggia 1 a 1  sul campo del Gragnano fino a ieri ultimo con zero punti, e getta al vento la possibilità di conquistare un solitario 2° posto. Il campo pesante e la rabbia dei piacentini hanno frenato la squadra di Sipone, che però, ne siamo sicuri, saprà farsi valere già da domenica prossima. Il Borgotaro cade a Monticelli per 2 a 1 e vanifica quanto di buono fatto nelle precedenti partite. La squadra di Mister Borzoni, deve recitare il mea culpa, poiché su un campo non troppo difficile è riuscita a farsi del male da sola, rimanendo prima in 10 e poi in 9. Se la seconda espulsione avvenuta quasi a fine partita ci sta,  la prima, quella nel primo tempo del bomber Moisè, ha fortemente condizionato l’andamento della partita e quindi anche il risultato. Per il regolamento, Bestemmiare in campo porta all’espulsione immediata, proprio come se fosse un fallo di reazione e quindi , chi non si controlla, non può essere giustificato in nessun modo.Detto questo, dobbiamo dire che nel complesso, Il Borgotaro, nonostante l’inferiorità numerica, non ha comunque demeritato ed è stato condannato non sul piano del gioco ma negli episodi. Il Fornovo perde con un secco 2 a 0 a Rottofreno disputando una brutta partita e meritando quindi la sconfitta. Una squadra quella di Mister Orlandi, che dopo l’abbuffata di domenica scorsa non ha saputo ripetersi contro i piacentini che occupavano il penultimo posto in classifica e che alla vigilia non apparivano un ostacolo insormontabile. Il Compiano ci prende gusto e regola con il più classico dei risultati l’ ottima Folgore Fornovo. Il 2 a 0 , porta la firma di Valentini su punizione e di squeri, che nel finale vanifica la bella reazione dei fornovesi mettendo così  il risultato in banca.  La partita è stata abbastanza equilibrata, ma la maggiore esperienza di Valentini e compagni, hanno avuto la meglio sul buon impianto della Folgore, che se non fosse stato per la solita punizione velenosa di Valentini, forse sarebbero usciti indenni dalla difficile trasferta in quel di Compiano. Con queste due vittorie di fila,  i ragazzi del Presidente Bertani, occupano ora  il terzo posto in classifica e quindi  se consideriamo che sono ancora in piena emergenza,  possiamo capire quale potenziale abbia questa squadra. Il Solignano con il 2-0 di ieri sul Bardi , si porta al quarto posto in classifica e si prepara a scalare le prime posizioni. La partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre è stata piacevole e abbastanza ricca di occasioni da goal. Il Solignano ha avuto la fortuna di passare in vantaggio per primo e quindi ha potuto agire di rimessa, mettendo in alcuni frangenti, in seria difficoltà la squadra di Mister Carlo Carretta, che però pur priva di due pedine importanti del calibro di Max Losa e di Diego Belli, non ha assolutamente demeritato, e specialmente nel Finale, , ha avuto due belle occasione per agguantare il pareggio. Poi all’ultimo il goal tranquillità dei ragazzi di Taverna, che chiudeva la partita. Il valgotra di mister cacchioli, travolge in trasferta per 4 a 2  il derelitto Fraore e riesce con la terza vittoria consecutiva a tenere il passo della capolista scanderbeg e a portarsi al 3° posto in classifica. La partita è iniziata con il Valgotra che subito faceva valere la legge del più forte e che con un uno due andava sul 2 a 0. A questo punto, un po’ per la reazione dei locali, un po’ per qualche errore di troppo, il valgotra subisce il pareggio del fraore, ma i  Valligiani Colpiti nel vivo si rimettono in carreggiata e con Devoti e Bassolino chiudono la partita.  La Varanese si riprende dopo la sconfitta di domenica scorsa ad albareto e regola con un perentorio 3 a 1 il malcapitato sala. Una prova convincente quella dei ragazzi di Dattaro, che hanno segnato con Desdra,Pellilli e Dodi. La Varanese quest’anno soffre di troppa discontinuità ed alterna partite da incorniciare ad altre da dimenticare. Le cronache, ci dicono che quest’anno in alcuni frangenti, il mister è stato costretto a schierare formazioni prive anche di 7-8 titolari. E’ forse questo il motivo di tanti risultati privi di logica? Giorgio Mansanti
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto