CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Borgotaro: domani c'è l'arbitro Michelotti

Borgotaro: domani c' l'arbitro Michelotti

05 Set 2010

Grande attesa per gli appassionati del calcio

Domani, lunedì 6 settembre, il calcio sarà protagonista a Borgotaro, patria dello storico giornalista della “Gazzetta dello Sport” Bruno Raschi. Alle 18.30, sotto i portici di Piazza Manara, si terrà la presentazione del libro “Dirige Michelotti da Parma. Vita e passioni di un grande arbitro” di Claudio Rinaldi (MUP Editore, 2010).  Prima dell’incontro Alberto Michelotti dirigerà la partita Valtarese-Borgotaro (annate ’98-’99). Un ritorno, questo di Michelotti che negli anni Quaranta, prima di solcare in divisa nera i campi internazionali di calcio, giocò nel Borgotaro per ben due anni, fino alla rottura della clavicola che lo fermò per un anno e lo portò poi a iscriversi a un corso per arbitri.   L’incontro sarà aperto dal saluto del Sindaco del Comune di Borgotaro, Salvatorangelo Oppo, e vedrà la partecipazione di Claudio Rinaldi, capo redattore della “Gazzetta di Parma”, Alberto Michelotti, ex arbitro internazionale, Pier Luigi Ferrari, vice presidente della Provincia di Parma, Luciano Micconi, Giornalista, già capo redattore e segretario di redazione del “Corriere della Sera”, Guido Conti, direttore editoriale MUP.   Il libro racconta la vita con il fischietto di Alberto Michelotti. Grande arbitro, protagonista per vent’anni negli stadi d’Italia e d’Europa. In campo è un duro: grazie alla stazza da vichingo, alla grinta, «frutto – dice lui – delle privazioni e delle umiliazioni subite negli anni dell’adolescenza». Cresciuto nella povertà dei borghi dell’Oltretorrente – la zona più popolare e più vera di Parma, scenario delle Barricate di Guido Picelli – il suo carattere si è forgiato in strada, in casa (grazie a mamma Elsa e nonna Marietta), in officina. Da ragazzo fa il portiere e arriva a giocare in serie C: quando smette, si lascia convincere da Valdo Franceschi e Ferruccio Bellè a fare l’arbitro. Ha ventotto anni: troppi, in teoria, per poter aspirare a fare carriera. Ma la stoffa c’è, e si nota dalle prime direzioni. Brucia letteralmente le tappe, arrivando in pochi anni in serie A (nel 1969) e ottenendo altrettanto in fretta la promozione ad arbitro internazionale (nel 1973). Dirige 145 partite di serie A, 115 di B, 55 di C, 86 gare internazionali. La sua carriera è costellata di aneddoti straordinari: da quando – in una delle prime partite dirette a livello regionale – stende con un cazzotto un centravanti che aveva offeso sua madre, a quando, già famoso fischietto di serie A, sospende un Roma-Inter a un minuto dalla fine a causa di una clamorosa invasione di campo. Celebre poi la polemica con Rivera in seguito a un rigore assegnato contro i rossoneri, a Cagliari, in una partita decisiva per lo scudetto: altrettanto celebre la riappacificazione imposta da Nereo Rocco dopo tre anni di gelo assoluto. Dalle testimonianze di grandi campioni del passato – Rivera e Mazzola, Corso e Zoff, Boninsegna, Riva, Paolo Rossi – e di colleghi arbitri – Campanati e Gussoni, Agnolin e Prati, i suoi guardalinee storici Sozzi e Battilocchi – il ritratto di un fuoriclasse del fischietto, ma anche di un uomo determinato e coerente. Michelotti racconta anche la sua passione per la musica e per Verdi: il Regio è la sua seconda casa, da quasi quarant’anni è il Don Carlo del mitico Club dei 27. Un libro che non è solo un prezioso omaggio a un grande arbitro ma una rievocazione appassionata e avvincente della vita di un uomo autentico, che ha sempre e con orgoglio sventolato un’unica bandiera: quella della libertà di pensiero e di azione.        
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio pap Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pi occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole assente sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto