CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



A scuola dai RIS

A scuola dai RIS

14 Apr 2018

L'incoontro si è svolto presso la sede del CAI di Parma

Come ci si comporta in uno scenario che potenzialmente può essere oggetto di indagini? Quali sono gli accorgimenti da tenere per conservare correttamente un reperto, o per non alterare la scena di un ipotetico crimine? Esistono dei rischi per l’esito delle indagini, nel caso in cui non vengano prese determinate precauzioni? Domande per nulla scontate, cui spesso coloro che operano in alcuni contesti devono saper dare risposta in modo immediato.

A questo proposito, nella serata di Mercoledì 11 Aprile, si è svolto presso la sede del CAI di Parma un importante evento formativo, che ha visto coinvolti alcuni tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna in un interessantissimo confronto con il RIS di Parma.

Il Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri ha infatti illustrato, per voce del Colonnello Marco Pizzamiglio, alcuni aspetti del delicatissimo lavoro che i militari del celebre reparto parmense sono chiamati quotidianamente a svolgere, e soprattutto quali sono i comportamenti da tenere qualora donne e uomini del CNSAS si dovessero trovare in contesti in cui la legge impone accertamenti giudiziari.

Purtroppo può capitare che gli operatori del Soccorso Alpino possano imbattersi - durante le operazioni di ricerca dispersi – nel ritrovamento di persone decedute o di reperti, sui quali l’Autorità Giudiziaria debba disporre approfondimenti, oppure che alcuni luoghi siano particolarmente impervi (boschi, pareti di roccia, grotte, forre o pendii in condizioni invernali) e quindi non facilmente raggiungibili dagli investigatori: in questi casi, è fondamentale sapere come comportarsi senza alterare lo scenario, che inevitabilmente renderebbe più difficili le indagini.

L’ufficiale dell’Arma – partendo da alcuni casi di cronaca realmente accaduti - ha illustrato alcune tecniche per il rilevamento di tracce biologiche su indumenti od oggetti e quindi ha mostrato ai presenti come non “inquinare” queste prove, salvaguardando le eventuali indagini scientifiche. Durante la serata formativa, il Colonnello ha infine sottolineato quanto sia fondamentale la protezione degli operatori ed un corretto uso dei dispositivi di protezione individuale.

 

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto