CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Borgotaro: la minoranza chiede al sindaco di fare un passo indietro

Borgotaro: la minoranza chiede al sindaco di fare un passo indietro

22 Mar 2018

"Emetta il parere sanitario obbligatorio, o tolga il disturbo"

Al signor Dirigente Scolastico di Borgotaro Dott. Setti Claudio e al Consiglio di Istituto GRUPPO CONSILIARE CAMBIAMO BORGOTARO Con la ripresa dell’attività lavorativa a settembre 2017, sono riprese le segnalazioni ad RPAE di molestie odorigene, ma molto più preoccupanti sono le segnalazioni di disturbi di natura sanitaria da parte dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta con 157 segnalazioni da settembre a dicembre 2017 e 37 a gennaio 2018. Nel mese di febbraio le segnalazioni sono continuate con maggior intensità , tali da indurre i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta a protocollare una lettera il 23.2.2018 ed inviarla al sindaco ed alla AUSL, esprimendo tutta la loro preoccupazione per la salute dei cittadini di Borgotaro. A questo accorato appello, al senso di responsabilità degli organi decisori, si è aggiunta: La testimonianza di un medico specialista in Otorinolaringoiatria (l’apparato respiratorio inizia con naso-bocca-laringe) che opera nel paese da oltre 30 anni e che documenta patologie del naso e delle prime vie aeree in numero più significativo rispetto al passato, ed imputabili ad inquinanti presenti nell’aria; la testimonianza dell’associazione ISDE, insieme a quella di altri professionisti della provincia. Già ad aprile del 2017, il pediatra di comunità con lettera protocollata n° 3584 documentava una situazione di grave disagio per la salute dei ragazzi delle scuole medie con ben 38 interventi in pochi giorni, e ipotizzava una correlazione con i disturbi e problemi di inquinanti in atmosfera. Con lo stesso n° di protocollo, AUSL inviava una lettera al Sindaco dove si evinceva una correlazione tra i disturbi sanitari e sostanze derivate dalla combustione quali (acroleina, formaldeide, buttiraldeide, acido solforico, sov, ecc…). i medici di medicina generale, con la prima lettera del 7.4.2017, denunciavano oltre 100 casi di scolari delle scuole medie che avevano accusato malori e disturbi sanitari. Il 23.2.2018 gli stessi medici di medicina generale, insieme ai pediatri di libera scelta, affermavano e ribadivano in un documento ufficiale che per salute si intende uno stato di completo benessere psicofisico, come affermato dall’organizzazione mondiale della sanità nel 1978, e che l’obbligo di promuovere la salute non spetta solo ai medici ed operatori sanitari, ma a tutti i pubblici amministratori ed in particolare agli insegnanti e presidi nella loro qualità di informatori e formatori degli alunni. È un dovere per i dirigenti scolastici e per gli insegnanti informare i genitori e gli alunni di quello che accade nella scuola, e se si riscontrano dei pericoli adottare le conseguenti misure, anche in via precauzionale. I bambini per ragioni anatomico- fisiologiche sono l’anello più debole di una catena che predilige interessi economici, istituzionali, sociali, inoltre hanno un rapporto peso corporeo/superficie a netto vantaggio della superficie corporea, con una predisposizione maggiore all’assorbimento di eventuali sostanze tossiche per ingestione, per via inalatoria o per contatto. Se sommiamo questo indiscutibile dato di fatto con l’evidenza che il bambino in fase di accrescimento deve sviluppare e maturare il sistema nervoso centrale, il sistema nervoso autonomo, l’apparato riproduttivo, il sistema cardio- respiratorio e digestivo, nessuno può sottrarsi a delle responsabilità singole o collettive nel prendere le conseguenti decisioni a favore dei minori. Visto quanto appena descritto, ci teniamo a ribadire che la minoranza consiliare CAMBIAMO BORGOTARO già nel primo consiglio comunale del 2017 poneva con forza il problema delle emissioni in atmosfera, dell’iter autorizzativo licenziato in deroga senza acquisire le dovute valutazioni di impatto ambientale e delle valutazioni ambientali per un’azienda classificata INSALUBRE DI CLASSE I (prescrizioni presenti anche nella determinazione provinciale del 24.10.2013). Nei successivi consigli comunali abbiamo prodotto e protocollato decine di interrogazioni riguardanti: problemi autorizzativi, problemi ambientali, problemi relativi alla salute dei cittadini, relativi allo sport, al turismo, al patrimonio immobiliare, alle attività agricole e agrituristiche e del terziario in genere, senza ottenere risposte adeguate e pertinenti. Negli ultimi consigli abbiamo presentato interrogazioni ancora più pressanti, specifiche e tecnicamente motivate, sulle sostanze immesse in atmosfera: sulla loro quantità/qualità ,sulla possibile interferenza sullo stato di salute a breve/medio/lungo termine e sulla loro possibile attività sinergica con problematiche di tipo tossico, nocivo e cancerogeno ). Crediamo, quindi, che il Sindaco e l’amministrazione comunale abbiano tutti gli elementi in possesso per emettere il PARERE SANITARIO OBBLIGATORIO, in quanto esso è l’unico atto previsto dalla legge che consentirebbe l’azzeramento della situazione in atto e la ripresa dell’iter autorizzativo previsto dalla vigente normativa, come d’altronde sostenuto dal giurista ambientale Dott. Grondacci (finora mai smentito da nessun Ente o Istituzione). Per concludere, se il Sindaco, la giunta e tutta la sua maggioranza (che riteniamo egualmente corresponsabile) non volessero o potessero essere in grado di emettere tale parere, li invitiamo a togliere il disturbo e a lasciare ad altri la possibilità di tutelare i diritti e la salute dei propri concittadini smettendo di tenerli in ostaggio con i loro atteggiamenti volti a non concludere niente. I consiglieri Avalli Luciano Rolandi Federico Furnari Eleonora Vignali Salvatore
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papÓ Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pi¨ occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole Ŕ assente Ú sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto