CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Scoperto un traffico di stupefacenti che passava anche da Borgotaro

Scoperto un traffico di stupefacenti che passava anche da Borgotaro

24 Feb 2018

Le indagini partite oltre un anno fa da, dai carabinieri del capoluogo valtarese 

Ieri mattina i Carabinieri di Borgo Val di Taro, collaborati dai Carabinieri di Rho e Milano Porta Magenta e coordinati dalla Procura della Repubblica di Parma, davano esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale, nei confronti di 6 magrebini, in particolare 5 di origine marocchina ed 1 di origine tunisina. INDAGINE , convenzionalmente denominata “Pokemon Go” per il modus operandi con il quale si sviluppava, perché come nel video gioco, in cui il protagonista, con l’aiuto del GPS del proprio cellulare, va alla ricerca nella realtà “virtuale” dei Pokemon da catturare, scovandoli nei luoghi più impensati, così i Carabinieri hanno dovuto cercare, localizzare e catturare gli spacciatori e fornitori, dislocati all’interno di una rete delinquenziale tessuta nel Nord Italia. L’attività inizia di fatto nel maggio del 2016 a seguito del ritrovamento di un modico quantitativo di marijuana, in possesso di un ventiduenne di nazionalità Ghanese, domiciliato a Borgo Val di Taro, pronto per essere spacciato. Le investigazioni svolte permettevano di individuare ed arrestare, nell’agosto 2016, uno degli spacciatori di riferimento per lo smercio dello stupefacente in tutta la Val Taro, C.S. , incensurato, di 38 anni trovato in possesso di grammi 300 di hashish. Le ulteriori indagini permettevano di individuare alcuni degli spacciatori dimoranti nella città di Parma in particolare colui che l’aveva ceduta al Borgotarese per la vendita, un marocchino di 41 anni tale A.A. (AKRIMI) e un altro di 25 anni, K.M che risultavano il canale di collegamento, attraverso il quale la droga, (Cocaina ed Hashish) da Milano arrivava nella città di Parma e nelle province limitrofe di Reggio Emilia e La Spezia. Nel contempo venivano individuati anche i terminali di spaccio (i c.d. pusher) del capoluogo, in particolare due cittadini magrebini, C.C. soprannominato “CHARAFE” di 49 anni ed O. A. soprannominato “OUSSAMA” di 37 anni, per i quali veniva accertata la cessione di stupefacente anche a persone di giovane età. Veniva documentato che il venticinquenne (K.M.), soprannominato “MOURAD”, come documentato in diverse occasioni, garantiva importanti forniture di droga ad un soggetto quarantunenne, A.A. (AKRIMI) che, a sua volta, riforniva i pusher ed alcuni assuntori del capoluogo. “MOURAD”, in breve tempo, riusciva a piazzare in città importanti quantitativi di hashish. Si raccoglievano elementi probatori che stabilivano inequivocabilmente che la droga proveniva dalla “piazza” di Milano a cura di tale “FEKEH” marocchino venticinquenne che, a sua volta, l’acquistava da tale “BADRA” 28 enne anche lui dimorante in Milano. “BADRA” risultava appartenere ad una famiglia di origine marocchina i cui componenti erano tutti legati, ad un traffico internazionale di sostanze stupefacenti che dal Marocco, attraverso la Spagna, giungeva alle diverse province del Nord Italia e quindi a Parma . Lo stesso, garantiva l’approvvigionamento di cocaina, hashish di ottima qualità anche mediante corrieri che ingerivano ovuli. ARRESTATI ANNO 2016 / 2017 Nel corso dell’attività investigativa, durata circa un anno, si procedeva al sequestro di rilevanti quantitativi di droga e l’arresto di 8 (otto) persone in flagranza di reato: Nel dettaglio:   sequestro di 1200 grammi di cocaina in Borgo Val di Taro nel mese di novembre del 2016 con l’arresto del corriere marocchino H.M. di 34 anni, bloccato al casello autostradale di Borgo Val di Taro sequestro di 500 grammi di cocaina in Sarzana nel dicembre del 2016 con l’arresto di S.C., un magrebino di 36 anni sequestro di 300 grammi di hashish effettuato in Borgo Val di Taro nell’agosto del 2016 con l’arresto di C.S. di 38 anni, incensurato. sequestro 600 grammi di hashish effettuato nel mese di Settembre 2016 in Sant’Ilario D’Enza (RE) con l’arresto di due persone di nazionalità italiana, di 17 e 33 anni. sequestro di 1,20 Kg. di hashish effettuato in Parma nel mese di ottobre .2016 nei pressi del Centro Torri di Parma sequestro di 1 kg. di hashish effettuato in Parma nel mese di novembre 2016 con l’arresto del cittadino egiziano B.A. di 39 anni. sequestro di 490 grammi di hashish/ovuli effettuato in Parma nel mese di febbraio 2017 con l’arresto di A.A. e K.T. , entrambi tunisini, di 35 e 48 anni.   ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE a carico di 6 soggetti (eseguita nei confronti di 3)   Nella mattinata odierna è stato tratto in arresto, in Milano, un marocchino di 32 anni, A.A, .soggetto che ha un ruolo chiave nell’occultamento, e nello spaccio di droga, all’interno dell’organizzazione di trafficanti gestiti dal “BADRA” , nelle Province di La Spezia e Massa Carrara. Il suo fornitore, un certo “HBAYOU”, marocchino di 38 anni, veniva arrestato in Sarzana nel 2016, trovato in possesso di gr. 500 di cocaina pronti, per essere consegnati ad A.A. Sono stati inoltre arrestati e posti ai domiciliari, in Parma, altri due soggetti:   - un marocchino di 49 anni C.C..  e un tunisino di 37 anni O.A. Nel corso del 2016 “MOURAD” (fino ad allora uno dei più importanti spacciatori di Parma) decide di allontanarsi dalla Città perché sente troppa pressione da parte delle Forze dell’ordine. Il grossista di Milano, “BADRA”, mancando il suo pusher abituale, affida a C.C. lo spaccio in Parma, in quanto persona già esperta, con precedenti specifici. Nel nuovo assetto criminale, C.C., fino a quel momento personaggio di second’ordine, assume quindi un ruolo più importante, tanto da indurlo a reperire un altro individuo che lo coadiuvi nell’attività criminale e nello spaccio al dettaglio, un tunisino O.A. con il quale già in passato aveva lavorato nel quartiere Pilotta e nelle restanti piazze Parmensi.   Altri tre marocchini sono attivamente ricercati presumendone il loro ritorno nel paese di origine.  
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto