CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Cardinali: "Le scuole di montagna sono in difficoltà"

Cardinali: "Le scuole di montagna sono in difficoltà"

06 Set 2017

Problemi alla materna di Bore, alla primaria di Albareto e al Comprensivo di Borgotaro

“Le nostre montagne hanno bisogno di costruire un futuro e si può farlo solo investendo sui giovani e quindi sull’istruzione, chiudere una scuola in montagna significa mettere a rischio un intero territorio”. A lanciare l’allarme è il consigliere regionale del Partito democratico Alessandro Cardinali, che a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico si dice preoccupato della decisione di diminuire gli investimenti sulle scuole nel territorio parmense. L’esponente Pd ha scritto una lettera a Maurizio Bocedi, dirigente dell'Ambito Territoriale Scolastico di Parma e Piacenza, (quello che una volta si chiamava Provveditorato agli Studi), per provare a risolvere la situazione. “Da tempo la Regione dimostra una particolare attenzione all’insegnamento – spiega Cardinali – cito, a titolo di esempio fra i tanti, gli investimenti strutturali sugli edifici, ma anche i progetti regionali per l’adozione di metodologie didattiche innovative. Voglio sperare che si capisca l’importanza della presenza delle scuole per garantire la permanenza di tanti nuclei famigliari su un territorio già molto complesso”. “Ho deciso di intervenire direttamente – continua Cardinali - perché si sono susseguite diverse notizie allarmanti rispetto alla garanzia dell’istruzione nelle nostre montagne. Le situazioni complesse sono tante: come, ad esempio, la mancata riapertura della scuola dell’infanzia di Bore, la non assegnazione delle classi distinte alla scuola primaria di Albareto e la carente assegnazione di personale ATA all’istituto Comprensivo di Borgotaro”. Per l’esponente Pd ci sono tutti gli spazi per rivedere queste decisioni. “Ancora di più nella situazione di Bore in cui il Comune ha già ufficialmente la volontà di partecipare a sostenere le spese per mantenere questo servizio, ed ha investito importanti risorse per completare opere di ristrutturazione del plesso scolastico”. Nella sua lettera il consigliere regionale chiede a Bocedi di riaprire un dialogo con il territorio per cercare una soluzione condivisa. “Se sapremo trovare una risposta insieme potremo garantire un futuro al nostro territorio e alle famiglie che vi abitano”.  
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto