CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Odori a Borgotaro: anche per Arpae ed Ausl non ci sono pericoli

Odori a Borgotaro: anche per Arpae ed Ausl non ci sono pericoli

01 Feb 2017

"Appena avremo i risultati delle analisi, li daremo al sindaco Rossi"

Dall'incontro congiunto tra dirigenti e tecnici di Arpae ed Ausl, svoltosi venerdì, nella sala consiglio del Municipio di Borgotaro, alla presenza del sindaco Diego Rossi, per approfondire la situazione venutasi a creare sia in paese, che in alcune località limitrofe, in relazione alle numerose segnalazioni di odori molesti pervenute negli ultimi giorni presso gli enti interessati, è stato riconfermato quello che il primo cittadino aveva già preannunciato ai nostri microfoni: ad oggi non vi sono elementi per Arpae che possano configurare la situazione come “danno ambientale” o per Ausl di pericolo per la salute pubblica. Arpae, sul suo sito, sottolinea che, "sulla base delle  indagini effettuate ad oggi e da un primo esame della situazione, non sono emerse difformità rispetto a quanto autorizzato. Inoltre gli autocontrolli effettuati dalla ditta sulle emissioni prodotte non hanno evidenziato il superamento dei limiti imposti in autorizzazione. Inoltre Ausl sta verificando, sulla base di specifici controlli, l’eventuale presenza di composti difformi da quanto autorizzato, che possano evidenziare situazioni differenti da quanto  rilevato presso ditte con produzioni analoghe. Sulla base delle conoscenze attuali Comune, Arpae e AUSL non ritengono al momento che debbano essere adottati particolari comportamenti da parte della popolazione. Emerge peraltro che, in mancanza di specifiche violazioni dell’autorizzazione, l’attività di indagine attualmente in essere da parte di Arpae non ha al momento evidenziato possibili problemi ambientali contingenti. Arpae, comunque, dal canto suo, ha già richiesto alla ditta Laminan un approfondimento della situazione ed una dettagliata relazione sulle modalità produttive e di gestione dell’azienda, chiedendo nel contempo riscontro  di proposte tecniche percorribili per la risoluzione delle criticità riscontrate in modo da poter vagliare in sede tecnica eventuali modifiche dell’autorizzazione in essere. Procede l’attività coordinata di Comune, Arpae e Ausl anche sulla base di eventuali ulteriori segnalazioni. Un comunicato che se aveva l'intento di tranquillizzare i cittadini, non ha però ottenuto l'effetto sperato anche perchè, ad oggi, quello che più preme sapere, ovvero i risultati degli esami effettuati, non sono ancora stati resi noti.L'Arpae, da noi contattata, ha spiegato che si stanno facendo ulteriori valutazioni ed approfondimenti al termine dei quali, tutti i dati e risultati verrranno resi pubblici.MA FACCIAMO UN PASSO INDIETRO. DA QUANDO E' INIZIATO TUTTO?Da un primo esame -spieg ARPAE - è emerso che le segnalazioni riscontrate presso I NOSTRI UFFICI, sono divenute numerose e pressanti a partire dalla seconda metà di Gennaio 2017, avendo l’Ente ricevuto esclusivamente sporadiche segnalazioni di odori di plastica bruciata nel corso del periodo novembre-dicembre 2016. Sin dalle prime segnalazioni e con l’intensificarsi delle chiamate avvenutE negli ultimi 15 giorni, Arpae ed Ausl, si sono coordinate con il Comune di Borgo Val di Taro al fine di affrontare nel minor tempo possibile le criticità evidenziate. Durante l’incontro si sono esaminate le possibili cause della situazione riscontrata, concordando unanimemente nell’individuare, come possibile causa la produzione non ancora a pieno regime, ma avviata in concomitanza alle prime segnalazioni, della ditta Laminam, produttrice di grandi superfici ceramiche decorate. L’attività eseguita con tecniche produttive di ultima generazione, risponde a tutti i requisiti di autorizzabilità previste dalla normativa vigente e con tale modalità è stata conseguentemente autorizzata tramite AIA (autorizzazione integrata ambientale). La ditta Laminam, contattata da Arpae e dal Comune, ha, al momento, dimostrato massima disponibilità ad affrontare e risolvere la questione. Attualmente in regione sono presenti altri impianti analoghi correntemente autorizzati che producono utilizzando le stesse tecnologie lavorative; in alcuni casi, sebbene con intensità e casistiche differenti, si sono riscontrate le situazioni di odori molesti, simili a quelle rilevate nel territorio comunale di Borgotaro. Sulla base delle conoscenze prodotte anche dai colleghi delle altre province, Arpae sta valutando la situazione dal punto di vista emissivo predisponendo tutti gli approfondimenti del caso e rapportandosi con Ausl che nello stesso tempo sta effettuando gli approfondimenti sanitari di specifica competenza. L’Ausl sta verificando, sulla base di specifici controlli, l’eventuale presenza di composti difformi da quanto autorizzato, che possano evidenziare situazioni differenti da quanto rilevato presso ditte con produzioni analoghe.
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto