CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Stupefacenti nelle scuole: interviene il movimento Uniti per Borgotaro

Stupefacenti nelle scuole: interviene il movimento Uniti per Borgotaro

23 Dic 2016

"Indispensabile affrontare questa problematica per evitare il ripetersi di fatti del genere". 

CHE SUCCEDE NELLE NOSTRE SCUOLE? Recentemente la Valtaro-Valceno è stata informata di una perquisizione antidroga presso l’Istituto Professionale di Bedonia. Gli esiti hanno evidenziato una triste vicenda che ha sorpreso un po’ tutti e che il nostro Movimento civico UNITI PER LA VALTARO desidera brevemente esaminare per interpellare chi ne porta una responsabilità civile e politica. Dagli organi di stampa è emerso un quadro preoccupante di questa, come di tante altre scuole italiane, e, in particolare, dell’Istituto di Bedonia si mostra uno spaccato, dove sembra che gli alunni, anziché imparare educazione e civiltà, si dedichino a pratiche degradanti. Noi rifiutiamo certamente questa visione solo negativa e ricordiamo che il Professionale di Bedonia è stato per anni un baluardo per una formazione professionale di qualità e un argine all’abbandono scolastico di tanti ragazzi. Questa scuola ha sfornato fior fior di diplomati che si sono fatti onore nelle imprese del territorio e oltre, e i suoi vari indirizzi offrono un’opportunità di crescita formativa importante e qualificata a tanti giovani della nostra montagna. Ne sono dimostrazione gli eventi significativi che questa scuola ha saputo realizzare sia a Bedonia sia altrove. Ciò detto, pensiamo che sia opportuno chiamare in causa anche le responsabilità gravi che questa vicenda presenta. Com’è possibile che simili fatti si scoprano solo ora, con un blitz plateale, e che il corpo docente non abbia riscontrato in tempo utile questa situazione e i genitori non abbiano percepito questo disagio? Certamente qualcosa non funziona, qualcosa manca! Oggi, pertanto, è indispensabile affrontare questa problematica per evitare il ripetersi di fatti del genere. Certamente si dovrà partire dalla visione che si ha della scuola pubblica, dove ha preso il sopravvento una negativa gestione politicizzata, una scuola dove non vi sono più regole, responsabilità, autorità, una scuola dove, invece di presentare agli adolescenti una visione ottimistica della vita, si proietta uno scenario da Zoo di Berlino e relative problematiche, spesso poco discusse, col rischio di avere della società odierna solo una visione pessimistica. Noi crediamo che i giovani abbiano bisogno di sognare e di avere prospettive positive! La scuola, tutta la scuola, deve tornare a essere un punto basilare di formazione, di positiva educazione alla vita! Ma come potrà avvenire se, di fatto, si continua a impoverire il livello formativo complessivo? E come si può accettare che i plessi scolastici Zappa-Femi di Borgotaro e Bedonia abbiano un Preside part-time un giorno o due la settimana?! Ci sembra una vergogna inaudita che i Sindaci della Valtaro rimangano assenti, impassibili e senza voce e non intervengano per difendere l’onorabilità dell’Istituto di Bedonia e, soprattutto, per chiedere urgentemente la soluzione di tutte le problematiche che appaiono plateali a tutti, anche alla vista dei non addetti ai lavori. Alcuni aspetti che si dovrebbero affrontare urgentemente sono: insegnanti adeguatamente motivati, personale preparato ad affrontare il disagio sociale, supporto d’insegnanti di sostegno formati per gli alunni deboli, un Preside sempre presente che possa guidare il corpo docente e cogliere immediatamente ogni problematica, uno strumento di controllo da parte dei genitori che possa impedire un’eccessiva politicizzazione. E questo vale non solo per Bedonia, ma anche per Borgotaro, Fornovo, Parma e tutte le altre scuole del Bel Paese! Movimento civico UNITI PER LA VALTARO    
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto