CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Iene: I promotori della raccolta firme "Il lupo di Ronco" si dissociano dal programma

Iene: I promotori della raccolta firme "Il lupo di Ronco" si dissociano dal programma

18 Feb 2016

"E' mancato il confronto da noi richiesto"

A nome dei 9.000 firmatari dell'istanza “Il lupo di Ronco”, al fine di tutelare la stessa iniziativa e i nobili princìpi che l'hanno creata, desideriamo mettere in luce alcuni dettagli in merito al servizio televisivo mandato in onda sull'emittente Italia 1 il giorno 16.02.2016 da parte della trasmissione “Le Iene”.   Un servizio che, nelle aspettative dei promotori della raccolta firme “Il lupo di Ronco”, avrebbe dovuto servire per aprire una sorta di dialogo con chi non la pensa come loro ma che, invece, ha rischiato di trasformarsi in un boomerang. Perchè non solo la lotta, a mezzo social, tra chi il lupo non lo vuole nei nostri territori e chi invece lo sostiene, prosegue, più rinvigorita, ma anche e sopratutto perchè, a detta di Raffaella Delpoio, Fausto Moglia e Corrado Conti, fautori della raccolta firme, il servizio andato in onda ieri sera, all'interno della trasmissione Le Iene, su Italia 1, non avrebbe messo a fuoco il reale problema. In una lettera, inviata alla nostra emittente, sottolineano, infatti, che …..”Innanzitutto, sono state mostrate immagini di lupi morti fotografati addirittura al di fuori della nostra Regione. E' stata inserita, in modo fuorviante e con voce modificata, un'intervista ad un sedicente “bracconiere di lupi”, il quale ha dichiarato di uccidere i lupi in modo barbaro. Data la velocità del servizio – prosegue la nota - e la mancanza di chiarezza, il telespettatore potrebbe facilmente accostare le dichiarazioni di questo assassino spietato e crudele alla nostra iniziativa, dichiarazioni dalla quale ci dissociamo nella maniera più assoluta”. “Gli autori del servizio – proseguono Delpoio, Moglia e Conti - hanno effettuato interviste ad amministratori locali e agli pseudoresponsabilid el progetto lupo, ma non le hanno mandate in onda. La stessa redazione de “Le Iene”, con firma della signorina Veronica Ruggeri, ha pubblicato sul proprio profilo Facebook il video del servizio preceduto da un'introduzione assolutamente gratuita, tutt'altro che dimostrata, e lesiva nei confronti della nostra iniziativa. Il testo recita “...Gli abitanti della zona hanno iniziato ad ucciderli.” (riferendosi ai lupi). A questo punto ci chiediamo: “Come mai Le Iene hanno mandato in onda un servizio incompleto nel quale mostrano, in modo totalmente arbitrario, solo una parte del problema lupo e hanno invece “risparmiato” le istituzioni, assenti ingiustificate all'interno del nostro problema? Nei giorni successivi alle registrazioni delle nostre interviste avevamo avuto sentore di qualcosa che “stonava” nel comportamento degli autori del servizio e per questo avevamo inviato ben 3 raccomandate, a mezzo posta elettronica certificata, alla redazione della trasmissione. Con queste comunicazioni negavamo il nostro assenso alla messa in onda delle nostre interviste nel caso fossero state inserite in contesti fuorvianti e lesivi della nostra immagine. Un noto personaggio del mondo politico diceva: “A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca!” e purtroppo questa volta ci abbiamo azzeccato! Dal canto nostro teniamo a sottolineare il fondamentale concetto che sta alla base della nostra istanza, vale a dire che noi NON vogliamo si faccia giustizia privata, ma chiediamo che coloro che hanno causato la nascita del problema lupo si adoperino per trovare una soluzione legale a questa situazione anomala e contestualmente dichiariamo di rifiutare qualunque forma di “soluzione” che limiti la nostra libertà (come l'utilizzo di cani da pastore e la realizzazione di recinti di tipo militare). Concludiamo ringraziando RTA per averci dato voce e dando la nostra consueta disponibilità al confronto televisivo con chi avesse da obiettare su quanto dichiarato in questa nostra comunicazione.   Strela di Compiano, 16.02.2016   Raffaella Delpoio Fausto Moglia   Corrado Conti
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto