CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Trail Autogestito sul Monte Gottero

Trail Autogestito sul Monte Gottero

28 Ott 2015

Organizzato dalla 3T Valtaro 

Dopo il successo dello scorso anno, sabato scorso è andato in scena un Trail Autogestito sul Monte Gottero, organizzato dalla 3T Valtaro che, con questo allenamento di gruppo, ha voluto chiudere la sua stagione 2015, ricca di eventi e gare che ha meritato di essere festeggiata con una bella uscita in compagnia e un grande pranzo in amicizia. Il Trail autogestito, in completa autosufficienza, è una manifestazione ludico-motorio-ricreativo, aperta a tutti e con la finalità di promuovere la disciplina del Trial Running e l’attività podistica in genere. In campo sono scesi, ovviamente, persone con esperienze di corsa in montagna, che hanno saputo affrontare in gruppo l’intero percorso. Percorso che si è sviluppato, in gran parte, lungo l’Alta Via dei Monti Liguri che rappresenta uno degli itinerari più affascinanti dell’escursionismo italiano. Si è rialito il Monte Gottero, alto 1639 metri, lungo una direttrice secondaria che ha portato i partecipanti direttamente alla vetta da dove hanno potuto ammirare uno dei più bei panorami di tutto l’appennino Ligure-Emiliano. Il percorso è partito dal Passo della Cappelletta (m 1085), salendo per un primo tratto di single track in salita verso il monumento in memoria delle vittime di incidente aereo, fino ad arrivare al confine di una fitta pineta da cui si ricomincia a salire su un primo tratto di strada sterrata. In poco tempo ci si addentra nella famosa faggeta del Monte Gottero e si giunge al Passo del Lupo (m 1150). Continuando la salita, si inizia ad intravedere la croce posta sulla vetta del Monte Gottero che si raggiunge in pochi minuti proseguendo sui pratoni. A questo punto, dopo una doverosa sosta sotto la croce in ferro in memoria della Battaglia del Gottero tra partigiani e nazifascisti del 1944, i partecipanti hanno proseguito lungo il crinale iniziando la discesa, tornando al punto di partenza. Il percorso realizzato è interamente contraddistinto da segnaletica e frecce direzionali del CAI. La salita al Gottero è lunga 4,5 Km con un dislivello di circa 500 m quindi non una salita impossibile ma comunque impegnativa, molti dei tratti sono corribili in particolare all’inizio e nel tratto finale prima dell’ultima ascesa alla vetta. Un tempo medio di salita potrebbe essere fra i 40 e i 50 minuti.

La discesa dalla vetta fino alla Foce dei Tre Confini è abbastanza impegnativa, difficilmente corribile se non dai partecipanti più esperti, per questo vi consigliamo di percorre questo tratto in tutta sicurezza, camminando e facendo attenzione alle recinzioni in filo spinato che troverete sulla vostra sinistra.

Dalla Foce di Tre Confini si può tranquillamente ricominciare a correre facendo solo attenzione a qualche breve tratto di discesa con il fondo sassoso e sconnesso. Per i tanti partecipanti, visto anche il tempo magnanimo, una bella giornata di sport e divertimento

 

 

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papÓ Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pi¨ occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole Ŕ assente Ú sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto