CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Bardi: in visione la mostra itinerante sulla Grande Guerra

Bardi: in visione la mostra itinerante sulla Grande Guerra

15 Lug 2015

L'8 di agosto approderà ad Albareto 

Bardi e il suo castello costituiscono la seconda tappa del percorso museale itinerante che nell’arco del triennio ’15-’18 porterà la mostra curata dall’Archivio di Stato e dalla Fondazione Borri in giro per la provincia di Parma. Fino a fine agosto sarà possibile vedere tutti i giorni dalle 10 alle 19 le grandi bacheche accuratamente allestite da Antonio Cassani con una serie di cimeli e documenti, per lo più provenienti dalla collezione dell’Associazione Tracce di Storia presieduta da Dante Marchini. che aiutano a comprendere meglio il messaggio che parte dai documenti predisposti dall’Archivio di Stato. Ci sono gli strumenti della vita di trincea, le divise, i primi sistemi di comunicazione tra reparti e le armi utilizzate durante il conflitto. Ci sono anche i lavori e gli oggetti raccolti dagli studenti della Scuola Media di Bardi dell’Istituto Comprensivo “Valceno”. A tagliare il simbolico nastro inaugurale c’erano il Sindaco di Bardi, Valentina Pontremoli, il Vice Sindaco, Alessandro Berzolla, il Direttore dell’Archivio di Stato di Parma, Graziano Tonelli e il Presidente e il Vice Presidente della Fondazione Andrea Borri, Bernardo Borri e Caterina Siliprandi. La terza tappa delle 15 totali sarà Albareto a partire dall’8 agosto. “La mostra è nata per celebrare l’anniversario della Grande Guerra – ha dichiarato Graziano Tonelli – ma anche per coinvolgere il territorio. La scelta di farla diventare itinerante ha proprio lo scopo di rendere attivamente partecipi i comuni della nostra provincia offrendo loro la possibilità di integrare il materiale di partenza con altro proveniente dai propri archivi e dalle collezioni private. In questo modo è possibile scoprire le storie belliche e personali di tante persone che furono coinvolte nel conflitto”. “La Fondazione Borri ha assunto volentieri l’impegnativo incarico di coordinamento – ha spiegato il presidente Bernardo Borri - seguendo due degli insegnamenti fondamentali che ci ha lasciato Andrea Borri: l’importanza del gioco di squadra e il sostegno allo sviluppo culturale ed economico non soltanto del capoluogo di Parma ma anche di tutto il territorio della provincia, al di là delle differenze e degli svantaggi economici e geografici”. “Mi piace considerare questa iniziativa non soltanto come una mostra e nemmeno come un insieme di tante mostre – ha aggiunto Caterina Siliprandi - ma piuttosto come un progetto che coinvolge tanti attori: la scuola, l’associazionismo, il collezionismo. La memoria è importantissima. La conoscenza storica ci permette di scoprire la nostra identità rendendoci cittadini consapevoli per permetterci di comprendere i valori comuni per i quali molte persone si sono battute e sono morte per consegnarci un Paese migliore”.   Nella magica cornice del castello sferzata da un forte vento e sotto un cielo divenuto improvvisamente plumbeo, a richiamare i burrascosi cieli britannici, come colonna sonora si sono svolte le “prove d’orchestra” del concerto di musica celtica che si è poi tenuto nella stessa serata.
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto