CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Calestano: i carabinieri di Borgotaro arrestano due marocchini per tentato omicidio

Calestano: i carabinieri di Borgotaro arrestano due marocchini per tentato omicidio

23 Mag 2015

Altri due uomini sono stati indagati 

        Si erano afforntati in una furbonda lite, ferendosi: i carabinieri della compagnia di Borgotaro li hanno arrestati per tentato omicidio. La vicenda è accaduta a Calestano. A finire in manette due cittadini marocchini, entrambi 58enni, EL GADI Allal, ed AMILE Abdelaziz, operaio il primo e commerciante ambulante il secondo, entrambi residenti a Calestano. Lo scorso 31 marzo, i carabinieri della locale stazione giungevano, tramite segnalazione, in un condominio della periferia, dove era in atto una furiosa lite tra i componenti di 2 nuclei familiari marocchini, lì residenti e da tempo protagonisti di una controversia per futili motivi, sfociata in vari episodi. Sul posto, dove era già presente personale del 118, i militari constatavano la presenza dei due uomini, feriti in seguito alla violenta colluttazione, entrambi con ferite al capo. L'episodio causava l’intervento dei loro familiari. Quelli di Amile, in particolare, cercavano di scagliarsi contro El Gadi, ma venivano bloccati dai carabinieri, che riuscivano ad evitare il peggio, riportando la calma. I due feriti venivano trasportati al Pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Parma e ricoverati per ferire al capo ed in altre parti del corpo, giudicate guaribili in 15 ed in 20 giorni. Allo stesso nosocomio giungevano, con ferite più lievi, i familiari di Amile. I carabinieri avviavano un'attività per ricostruire la controversia, scoprendo che i due extracomunitari, trovandosi entrambi nel piazzale antistante il loro condominio, avevano avuto un diverbio per futili motivi, a seguito del quale, impugnati alcuni attrezzi agricoli, si erano colpiti reciprocamente al capo. Erano quindi sopraggiunti due familiari di Amile, che si erano scagliati contro El Gadi, che li aveva affrontati, riuscendo a sferrare un violento colpo alla testa di Amile Abdelaziz. Subito dopo era stato colpito però al capo con un sasso dai suoi antagonisti, che erano stati bloccati da alcune persone presenti. Chiuse le indagini ed evidenziate con certezza le responsabilità dei protagonisti dell’episodio, che aveva destato molto allarme tra la popolazione, era stata redatta una dettagliata informativa i cui esiti sono stati accolti dalla Procura della Repubblica di Parma, il cui pubblico ministero, Fabrizio Pensa, inoltrava una richiesta di misura cautelare, poi emessa dal G.I.P. Paola Artusi, comprendente anche il divieto di dimora in Calestano nei confronti di A.Y, 35enne, e D.H., 58enne, familiari di uno dei due arrestati. Questa mattina, all'alba, una decina di carabinieri hanno raggiunto le abitazioni degli indagati, eseguendo il provvedimento. Gli arrestati sono stati associati alla Casa Circondariale di Parma, mentre gli altri 2 indagati hanno iniziato le operazioni per abbandonare il territorio del comune di Calestano.
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto