CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Bruno Berni ribatte a Giuseppe Conti

Bruno Berni ribatte a Giuseppe Conti

27 Mag 2010

Bardi, la querelle continua

“Tutto il mondo”, come direbbero i francesi, è rimasto sorpreso e male impressionato dal modo poco civile e sgarbato, con cui il sindaco di Bardi Giuseppe Conti si è rivolto a tre ex sindaci che molto educatamente protestavano perchè, con la famosa delibera n. 11 l'amministrazione comunale concedeva, anche nei pressi del castello in zona vincolata di costruire favelas, pollai, ricoveri per attrezzi e anche...udite, udite.... stalle per ricovero animali d'affezione che noi chiamiamo volgarmente “asini”. Il primo cittadino lasciava passare qualche giorno, per uscire poi su Videotaro, non accennando minimamente alla deprecabile delibera ma con una serie di invettive contro i medesimi sindaci che con le quelle argomentazioni c'entravano come i cavoli a merenda. Con l'ex Marzani se la prendeva perchè gli inviava delle e-mail che non incontravano la sua approvazione, mentre le interpellanze da lui inviate in Provincia sembravano non costituissero dei capolavori. Rimproverava poi Tambini per le sue frequentazioni con una persona non troppo raccomandabile e indagata, mentre nulla diceva in risposta alle nostre osservazioni... Marzani e Tambini, tuttavia maggiorenni e vaccinati, sono capaci di difendersi da soli e non voglio interferire sulle loro vicende private. Come però “tutto il mondo” sa, io Bruno Berni, non intendo lasciare passare liscie delle offese, che potrebbero consididerarsi trascurabili, e valutandone la provenienza, puerili. La prima è veramente incomprensibile: mi si paragona ad un Eurostar che viaggia a più di 300 km/h, e che non guarda nessuno... io non posso che rispondere in due modi: Politicamente, allora dico che considerando i suoi trascorsi non proprio bianchi ma rossi, lui, il sindaco lo potrei paragonare ad un “Freccia Rossa”, molto più veloce dell'Eurostar e guardacaso fregiato da una vistosa fascia rossa, che potrebbe essere indice del partito della sua precedente appartenenza. Se il paragone riguarda la nostra comune vita amministrativa allora dico che lo si può paragonare ad una voluminosa e carducciana “ansimante vaporiera”, intenta a sistemare in deposito i vari carri merce però senza riuscirci. Un'altra accusa che mi viene rivolta è che tramite il giornalino Valceno gli arrivano calunnie e che riporto notizie di dubbia provenienza. Io non ho né la possibilità, né il tempo di cercare notizie straordinarie e calunniose che lo riguardano. Se sento dire che un certo Aramini chiede i conti dell'operazione Orchidea perchè devo tacere? Se qualcuno chiede dei Sic perchè non lo posso dire? Se a Boccolo insultano un operatrice tv perchè non ne posso parlare? Quattro anni fa il sig. Conti si era dato da fare per diventare presidente della Famiglia Bardigiana.... sotto sotto non era il giornalino che gli interessava più della presidenza?? E poi questo Berlusconiano ritornello: asserire con tutti che la sua è un amministrazione “democraticamente eletta”, non è un tentativo di proibizione ai cittadini di esprimere critiche o giudizi anche alle autorità “democraticamente elette”?! Potrei e dovrei continuare, ma prometto che questo, per questo argomento, da questa emittente, sarà il mio ultimo intervento. Avrò più spazio sul giornalino Valceno.... Termino col dire che sabato sera ho ascoltato l'intelligente ed educato intervento su quest'emittente da parte del dott. Luigi Boccacci il quale ha spiegato bene la sua posizione. Il sindaco dovrebbe imparare e mettere in pratica il modo di esprimersi del suo capogruppo. Si possono esporre le proprie opinioni stando in tema e senza offendere nessuno. Se si hanno delle grane pendenti, si risolvono al momento opportuno. Concludo raccomandando all'amministrazione ancora una volta di darsi una scrollata, di lasciar perdere i progetti faraonici. E' ora che cerchiamo di rimediare a questa incresciosa situazione che se dovesse verificarsi creerebbe una evento disastroso per il castello, per indennizzi e risarcimenti danni a coloro che in passato non hanno potuto completare i lavori in quella zona, e passereste alla storia come l'amministrazione che non ha fatto altro che danni, creando disoccupazione e soprattutto costruito alloggi e sistemazioni, non alle persone, bensì agli asini. E certamente siete al corrente che a Bardi, di “battisteri” ce n'è più d'uno... e aggiungo anche un bel detto: “Chi vive in una serra di vetro, non deve lanciare sassi ai passanti!!”   Bruno Berni
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto