CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Bard: Conti all'attacco

Bard: Conti all'attacco

21 Mag 2010

Il sindaco replica ai tre ex primi cittadini

Innanzi tutto ognuno è libero di esprimere tutti i giudizi che vuole, sono però spiaciuto  che tre ex Sindaci trovino un punto d'intesa e si coalizzino su di un argomento di secondaria importanza come quello che hanno sollevato,  infatti proprio loro che, sedendo su di una poltrona così delicata e piena di responsabilità come quella di primo cittadino di Bardi, avranno sicuramente constatato, durante i difficili anni di amministrazione, le tante problematiche che affliggono il territorio: frane continue, strade comunali che, dopo il terribile inverno, sono in uno stato precario, disoccupazione e tanti altri problemi che affliggono la montagna e che appaiono alla nostra Amministrazione molto più seri. Faccio inoltre presente che noi non abbiamo proprio rilasciato nessun permesso a costruire in aree ai piedi del castello. In particolare sottolineo che la delibera di consiglio comunale n°11 del 30 gennaio 2010 riguarda la variante alle attuali Norme Tecniche d’Attuazione del Piano Regolatore Generale vigente inerente alla realizzazione di fabbricati ANNESSI per il ricovero attrezzi e animali d’affezione. Nella premessa si evince chiaramente che l’amministrazione, con la stretta collaborazione costruttiva dei tecnici dell’ufficio tecnico comunale e dell’arch. Ceci, ha cercato di rispondere concretamente alle tantissime richieste in merito alla possibilità di realizzare, in adiacenza di un’immobile principale, fabbricati accessori adibiti al deposito attrezzi e animali d’affezione.  Le idee raccolte sono state concretamente recepite,  concertate in incontri tecnici nei tavoli di lavoro del nuovo strumento urbanistico PSC unitamente ai professionisti locali. Voglio ricordare che  la delibera è stata sottoposta ai pareri tecnici di regolarità, e si ricorda inoltre che collegandosi al sito del comune www.comune.bardi.pr.it  si può leggere attentamente la stessa. Mi preme ricordare che, a differenza di quello che avveniva in precedenza durante il quinquennio amministrativo di Tambini ,  oggi ogni cittadino, comodamente da casa e con il proprio computer, può leggere le delibere.. E ‘ora che cessi la disinformazione per colpire una amministrazione che è stata democraticamente eletta, e che sta lavorando con molta umiltà e passione. A questo punto mi corre l'obbligo comunque di precisare quanto segue.. Non voglio controbattere alcunché al signor Marzani che per sottopormi richieste mi manda delle email senza avere nemmeno il coraggio di parlarmi di fronte. Mi è praticamente impossibile rispondere al G.U. Bruno Berni che paragono, senza mancare di rispetto, ai quei treni Eurostar modernissimi che sfrecciano a 300 km all'ora sul binario senza fermarsi ad ascoltare mai nessuno, gli ricordo solo che sugli ultimi  tre numeri del giornalino Famiglia Bardigiana vengono pubblicati altrettanti articoli anonimi e calunniosi contro l'Amministrazione Comunale,  e questo mi sembra grave sia che questi articoli siano scaricati da internet, sia che arrivino in formato cartaceo anonimo, infatti una pubblicazione così importante per la nostra realtà dovrebbe essere molto più costruttiva.Al signor Tambini Pietro (da me pubblicamente difeso durante uno degli ultimi Consigli Comunali), che contesta la delibera di Consiglio Comunale sottopongo alcune osservazioni.Visto che con grande enfasi difende il castello, voglio ricordargli alcune delibere di Giunta Comunale con le quali egli affidava la gestione di un Centro estivo per ragazzi, proprio in castello, sicuramente in buona fede, ad un soggetto attualmente in carcere per ragioni di dubbia moralità. Proponeva al Consiglio Comunale di affidare il servizio idrico integrato a Montagna 2000 con una convenzione di 20 anni, lasciando in carico al comune l’onere di continuare a pagare i mutui relativi ai rifacimenti degli acquedotti differenziandosi dalla maggior parte dei sindaci delle nostre vallate i quali, aderendo a Montagna 2000, salvaguardavano le loro amministrazioni caricando gli oneri degli stessi alla società. Soltanto nel 2009  abbiamo pagato, tutti noi cittadini, 27.292,60 € di rate. In riferimento alle voci circolanti sulla perdita di lavoro di alcuni residenti di Bardi a seguito delle recenti gare d’appalto per l’affidamento di servizi comunico che tutte le aggiudicazioni avvengono nel pieno rispetto dei principi di trasparenza ed economicità dell’Ente e della normativa vigente in materia, con particolare riferimento, al codice dei contratti D.Lgs n. 163/2006  s.m.i e al regolamento comunale di lavori e servizi in economia ed evidenzio che questa Amministrazione  si adopera affinché le ditte affidatarie si avvalgano di mano d’opera locale nel rispetto della legalità. Avrei auspicato che i 3 ex sindaci, che hanno scritto la storia del nostro comune negli ultimi 20 anni, e con le loro scelte hanno concorso direttamente alle vicende locali e sono stati spunto anche loro di tante accese discussioni da parte dei cittadini, fossero venuti in comune per consigliarmi e per darmi suggerimenti
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto