CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Provincia: tagli per 3 milioni di euro

Provincia: tagli per 3 milioni di euro

09 Giu 2014

Bernazzoli: "Vengono penalizzati i servizi"

E’ un taglio di circa 3 milioni di euro quello che arriverà fra qualche giorno sulla Provincia di Parma, una conseguenza del decreto legge 66 varato dal Governo e che fra poco sarà legge. Una ulteriore e definitiva decurtazione di risorse che avrà ripercussioni pesantissime sull’attività dell’ente fino all’impossibilità di fornire servizi, strade e scuole comprese.
E’ questa la denuncia del presidente Vincenzo Bernazzoli e della sua Giunta. “ E’ un taglio lineare che punisce in misura maggiore gli enti come il nostro che hanno governato il bilancio con maggiore oculatezza – ha detto Bernazzoli – Nel nostro bilancio già ridotto impatta in modo pesantissimo. Non abbiamo più margini e questo significa penalizzare i servizi”. In parole povere: niente più risorse per lo sgombro neve, per intervenire sulle buche o peggio sulle frane che stanno martoriando la rete provinciale del Parmense.

E’ giusto che i cittadini sappiano in che situazione siamo – ha continuato – queste sono risorse che vengono dal territorio e portate a Roma. E non c’è incidenza dei costi della politica. Ci eravamo ridotti il compenso di carica ma questa spesa sarà azzerata dal 25 giugno prossimo”.

E’ quello il giorno in cui finisce la legislatura che si chiude nell’incertezza. Le Province sono nel pieno della fase di trasformazione in ente di secondo grado, il nuovo governo dovrà essere a regime entro l’anno. Su chi resta incombe l’incognita risorse perché, insiste Bernazzoli, l’Ente sarà di fatto paralizzato e quindi non in grado di agire in funzioni essenziali e che restano assegnate quali trasporti, edilizia scolastica, politiche di tutela ambientale.

Il presidente della Provincia di Parma farà due cose: il 12 incontrerà i sindaci, la metà quelli usciti dalle urne e un altro incontro lo avrà con le organizzazioni sindacali.

Sul tavolo della giunta uscente ci sono 140 segnalazioni arrivate nei soli primi 5 mesi dell’anno dai comuni, soprattutto dell’Appennino, per frane; ci sono le 5 provinciali ancora interrotte e gli interventi che non si è ancora riusciti a fare per mancanza di risorse.

Nel bilancio della Provincia le entrate nel periodo 2009-13 sono calate di circa 15 milioni di euro18 con questo ulteriore taglio  I mutui sono passati dai circa 62 milioni di euro della legislatura precedente a 14 milioni di euro, azzerandosi addirittura dopo il 2012”.

 

In questo contesto l’ente per garantire i servizi ha ridotto al minimo le spese: la riduzione del 20% del costo personale che è passato da 513 dipendenti del 2009 ai 410 di oggi con i dirigenti che oggi sono 10 rispetto ai 21 di cinque anni fa. Azzerate le collaborazioni, ridotte del 70% le consulenze esterne, del 40% gli affitti, del 20% i carburanti, del 58% cancellerie e pubblicazioni sui quotidiani. Del 95% l’autonoleggio con autista, del 75% le spese postali, del 20% le pulizie, del 60% la telefonia e del 30% il numero degli automezzi, cominciando dalle auto blu eliminate in toto e destinando gli autisti ad altre funzioni. Ed è in questo modo che la Provincia di Parma ha continuato la propria azione soprattutto nei due ambiti prioritari che sono la scuola ( in 5 anni quasi 10,5 mln di euro) e le strade ( nella legislatura 55 milioni di euro di lavori). Tanto ma non certo paragonabile agli importi necessari I danni sulla viabilità provinciale ammontano a oltre 70 mln di euro di cui 18 milioni solo nei primi 5 mesi del 2014.

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto