CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Sviluppo della montagna: l'accordo c'è

Sviluppo della montagna: l'accordo c'è

15 Mag 2010

Otto milioni di euro di investimento

Salvaguardare l’ambiente, potenziare il turismo, migliorare la viabilità, estendere la banda larga. Le Comunità montane parmensi intendono giocare a pieno le potenzialità offerte dal Programma triennale per lo sviluppo della Montagna, il nuovo strumento di programmazione regionale con il quale vengono destinati, sulla base di obiettivi e priorità, 9 ml di euro per il 2010, e altrettanti si ipotizzano per il prossimo biennio. L’obiettivo è quello di rilanciare un modello di sviluppo armonico e sostenibile della montagna, farne un luogo accogliente dove vivere e realizzare questo attraverso una forte strategia unitaria che unisca tutti i soggetti pubblici e privati interessati. A questo scopo sono finalizzati i due accordi-quadro siglati ieri in Provincia dai presidenti delle due Comunità Montane parmensi Giordano Bricoli e Luigi Bassi e dal Presidente Vincenzo Bernazzoli presente insieme al vicepresidente Pier Luigi Ferrari.  Documenti “pesanti” per il futuro della montagna in cui sono specificati gli interventi da realizzare, i soggetti partner, i tempi, lo stato della progettazione, le risorse investite e la fonte. Rilevante l’ammontare complessivo delle risorse: oltre 4 milioni di euro di investimenti nella Comunità montana Est e oltre 4,2 milioni di euro quelli programmati dalla Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno. In entrambi i casi si tratta di progetti pubblici e  privati. La Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno gioca la carta del turismo e dell’ambiente. “ Quella ambientale è un’esigenza molto sentita e questa intesa ci permetterà non solo di valorizzarlo ulteriormente ma anche di intervenire risolvendo alcune criticità aperte come quella della discarica di Tiedoli, il depuratore di Borgotaro e la realizzazione delle stazioni ecologiche – ha sottolineato Bassi – Oltre alla viabilità e alle infrastrutture pensiamo di realizzare interventi per la riqualificazione dei borghi tali da renderli più accoglienti per abitanti e turisti”. Gli accordi verranno trasmessi ora alla Regione per l’approvazione, insieme al programma attuativo per il 2010. La Regione riserva il 30% delle risorse da destinare come premialità ai programmi attuativi che maggiormente rispondono a una serie di criteri prestabiliti, in modo da migliorare il livello di integrazione e di partecipazione alla programmazione dello sviluppo della montagna. Nella comunità montana delle Valli del Taro e del Ceno le priorità di intervento riguardano: la salvaguardia e la corretta gestione dell’ambiente; la valorizzazione turistica e il miglioramento dell’attrattività dei borghi; il miglioramento dell’accessibilità e della mobilità del territorio.   A ciascuna priorità fanno riferimento diversi interventi, alcuni con una valenza chiaramente sovracomunale e programmati con la stretta collaborazione della Provincia, altri invece per rispondere a specifiche esigenze delle comunità locali. Complessivamente ci sono 8,3 milioni di investimenti previsti nel triennio, di cui 2,6 milioni derivanti dal fondo regionale per la montagna. Anche in questo caso la Provincia partecipa in modo significativo, sia destinando risorse dal proprio bilancio, sia convogliando nell’Accordo quadro 3,85 milioni di euro di fondi del DUP regionale. Nel programma operativo del 2010, sono complessivamente oltre 4,2 milioni di euro gli investimenti programmati grazie alla partecipazione finanziaria e progettuale di 9 soggetti pubblici e 1 operatore privato (Montagna 2000). In particolare sono previsti i seguenti interventi:   Ø       Interventi di qualificazione ambientale, attraverso il potenziamento del depuratore e la realizzazione di un collettore fognario per lo smaltimento del percolato di discarica a Borgotaro, e ottimizzazione della gestione dei rifiuti, potenziando i centri di raccolta esistenti nel territorio e realizzando una nuova stazione ecologica in Val Ceno a valenza sovracomunale; Ø       interventi di miglioramento della viabilità locale, in particolare con la riqualificazione della strada di accesso all’area artigianale di Rubbiano (Solignano), la messa in sicurezza della S.P. 357 r a Fornovo di Taro, la sistemazione della strada Comunale Val Cenedola (Pellegrino Parmense), la riqualificazione e messa in sicurezza dell’area  adiacente la viabilità provinciale nei centri urbani a Valmozzola; Ø       interventi di riqualificazione urbana e miglioramento dell’attrattività dei centri storici: riqualificazione antico borgo, già oggetto di recupero da parte di privati, attraverso il rifacimento della pavimentazione e dotazione di pubblica illuminazione (Solignano); ristrutturazione della scalinata che collega il sagrato della Chiesa al giardino sottostante, realizzazione di un sistema di risparmio energetico per gli impianti di illuminazione pubblica e realizzazione di piazza informatica per il potenziamento dell’offerta turistica a Bore; sistemazione di Piazzale ex Rocchi da destinare a parcheggio e mercato rionale e realizzazione di un infopoint a Borgotaro; progetto di copertura e ammodernamento della piscina comunale a Bedonia; Ø       un progetto per la valorizzazione dello sviluppo locale in chiave turistico-culturale legato alla filiera del pane tradizionale a Pellegrino Parmense.            
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto