CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Sostenere la filiera emiliano romagnola

Sostenere la filiera emiliano romagnola

05 Feb 2014

Lo chiede, alla Regione, FI-PdL

“Cosa ha fatto e cosa intende fare la nostra Regione per promuovere e tutelare il “Made in Emilia-Romagna”?. Lo chiede, in un’interrogazione, Andrea Pollastri di FI-PdL, dopo che si è appreso che la Camera dei Deputati ha approvato una Mozione unitaria per impegnare il Governo ad adottare i decreti di attuazione della Legge sulla etichettatura dei prodotti alimentari, rimasta sino ad ora lettera morta proprio per la mancanza dei decreti stessi.

La Mozione, inoltre, impegna il Governo a chiedere alla Unione Europea, “norme efficaci, rigorose, chiare e trasparenti in materia di origine dei prodotti”, che integrino il Regolamento UE 1169/2011, e a lanciare iniziative “volte a rafforzare la tutela della denominazione "Made in Italy" nel campo delle produzioni agroalimentari”.

Su questo stesso tema già nel gennaio 2011 il Gruppo Assembleare del PdL aveva depositato una Risoluzione, approvata dall’Assemblea Legislativa il successivo 6 dicembre.

Allora la Legge nazionale, varata nel 2012, era ancora solo una proposta, per questo, nel vuoto normativo, gli azzurri chiedevano alla Giunta Regionale “Di portare avanti, di concerto con le associazioni agricole e agroindustriali e con le associazioni dei consumatori, azioni dirette a realizzare una più completa informazione riguardo tutti i prodotti agroalimentare che preveda in particolare l’obbligo di indicazione della provenienza, a tutela della salute dei consumatori e della genuinità degli stessi prodotti”.

“L’approvazione della Mozione alla Camera dei Deputati, di fatto, sblocca la situazione – spiega Pollastri -  è, quindi, il momento opportuno per chiedere cos’ha fatto la nostra Regione, dal 2011 ad oggi, per dar corso alla richiesta del PdL, recepita da tutta l’Assemblea Legislativa, di migliorare l’informazione sulla provenienza dei prodotti locali.”

“Tutelare la tipicità dei prodotti dell’Emilia-Romagna e la filiera locale da cui traggono origine – prosegue – non è una questione di campanilismo, ma la valorizzazione della cultura agricola e culinaria, del territorio nel suo complesso e del suo sistema produttivo, è, insomma, un’azione economica, oltre che di garanzia qualitativa verso il consumatore.”

“Chiedo alla Giunta – chiosa – che in sede di redazione del nuovo Piano di Sviluppo Rurale inserisca misure specifiche volte a favorire le aziende che hanno l’etichettatura e che utilizzano una filiera produttiva interamente emiliano-romagnola.”

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto