CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



I sindaci pro Unione dei Comuni 'esclusi' dall'incontro col ministro Orlando

I sindaci pro Unione dei Comuni 'esclusi' dall'incontro col ministro Orlando

17 Gen 2014

"Difficile collaborare se non si coinvolge tutto il territorio

Incontro sulla Pontremolese: un’occasione colta a metà

L’opinione dei Sindaci della costituenda Unione dei Comuni delle Valli Taro e Ceno

 

Difficile collaborare se non si coinvolge il territorio ma si organizzano incontri soltanto con alcuni Comuni in base a decisioni più politiche che amministrative

 

L’incontro con il Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando sulla Pontremolese, che si è tenuto la scorsa settimana a La Spezia, organizzato dai Sindaci di Berceto, Medesano, Albareto, Fornovo di Taro, Bardi e Solignano, ha destato in noi un certo stupore. Non tanto per l’argomento, circa il quale è bene tenere viva l’attenzione e confrontarsi; quanto per le modalità con cui è avvenuto e di cui siamo venuti a conoscenza leggendo l’articolo apparso sulla Gazzetta di Parma il 12 gennaio.

 

Nei giorni precedenti, infatti, sulla medesima questione erano stati promossi incontri a Fornovo, a Bedonia e a Borgotaro, con visite ai cantieri dei lavori, a cui hanno partecipato rappresentanti dello Stato, della Regione (sen. Pagliari, on. Maestri e l’Assessore regionale Peri) della Provincia e di tutti i Comuni interessati del nostro territorio, compresi quelli che si sono poi ritrovati a La Spezia.

 

Così, mentre da una parte si ribadiva l’importanza di collaborare insieme tra forze politiche e istituzioni per raggiungere l’unità di intenti necessaria a portare avanti un progetto fondamentale per le economie del territorio, dall’altra, alcuni Amministratori hanno incontrato un Ministro senza pensare di coinvolgere gli altri Comuni interessati e bypassando la Regione.

E stupisce che il Ministro abbia accettato di partecipare a un incontro organizzato in modo piuttosto discutibile.

 

Anche se durante l’incontro sono stati espressi pareri condivisibili, crediamo che una scelta del genere risponda al desiderio di ottenere visibilità mediatica più che a quello di trovare soluzioni al problema. Un’abitudine tipica di un vecchio modo di fare politica contro cui tutti si scagliano, ma a cui pochi sono disposti a rinunciare. Soprattutto in questa fase in cui molti amministratori sono impegnati a giustificare le scelte fatte nell’ambito del riordino territoriale (aderire o meno all’Unione di Comuni) e, in qualche caso, sono prossimi alle elezioni.

 

Se la finalità fosse stata soltanto quella dichiarata, perché non invitare il Ministro a uno degli incontri già programmati, nei quali sono stati rispettati i criteri istituzionali, invitando rappresentanti di Stato, Regione, Provincia e Comuni?

 

Inoltre, suona un po’ strano sentir parlare di “unità di intenti” dagli stessi amministratori che hanno scelto – liberamente e lecitamente, per carità! – di non aderire all’Unione dei Comuni delle Valli del Taro e del Ceno, nata proprio per portare avanti progetti di ampio respiro; ma, al contrario, hanno deciso di regolare i loro rapporti tramite le più limitate “convenzioni”.

 

Non è un caso, infatti, che le Unioni siano riconosciute dalla Regione come interlocutori principali: perché sono le sole ad avere la forza e la massa critica per far sentire la propria voce alle istituzioni centrali. Chi ha aderito all’Unione, o vorrà farlo in futuro, crediamo abbia fatto una scelta di responsabilità nei confronti dei cittadini e abbia dimostrato una vera volontà di operare scelte condivise e utili per tutti.

 

Non smetteremo mai di affermare che, per il mantenimento e le prospettive di sviluppo del nostro territorio, nessun Comune ce la può fare da solo: un rapporto di dialogo, unità e collaborazione, nel rispetto e nella valorizzazione delle peculiarità, sarà sempre più determinante per rispondere ai problemi della gente e non soltanto ai desideri di protagonismo ai quali alcuni politici locali ci hanno ormai abituato.

 

I Sindaci di: Bore – Fausto Ralli; Borgotaro – Diego Rossi; Compiano – Sabina Delnevo; Pellegrino P.se – Enrico Pirroni; Terenzo – Maria Cattani; Tornolo – Cristina Cardinali; Varano Melegari – Luigi Bassi; Varsi – Osvaldo Ghidoni.

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto