CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



'No al recinto di asini sotto il castello!'

'No al recinto di asini sotto il castello!'

09 Mag 2010

La 'protesta' di tre ex sindaci di Bardi

Tre ex primi cittadini di Bardi, insieme, per dire no alla costruzione di un recinto per asini, ai piedi della storica fortezza dei Landi. Bruno Berni, Pietro Tambini e Carlo Pio Marzani, sperano di far desistere la giunta da questa idea che, sottoforma di delibera,  è stata votata all’unanimità dall’intero consiglio comunale.  <Quando ero sindaco io – inizia Bruno Berni - mi ero adoperato, riuscendoci, per far sgombrare una stalla di asini dal centro abitato del paese. Ora, questa persona pare sia tornata alla carica per realizzare questo recinto nelle vicinanze del castello. Il nostro maniero è essenziale per il turismo, è vitale e noi vogliamo cercare di fare in modo che questa modifica non venga eseguita>. Per Berni, il loro compito è di avvertire la popolazione, <cercando di fare il possibile perché ciò non avvenga. Si tratta di una costruzione precaria che, invece di abbellire il paese, renderà il castello orribile>. Anche Pietro Tambini, nel corso del suo mandato, ha dovuto occuparsi dello stresso problema. <E l’ho risolto – spiega - facendo smantellare la costruzione. Un’azione non contro la persona, ma solo per amore verso il castello, che è fondamentale per il paese e non ha bisogno di immagini di squallore. Quello che vorrebbero costruire, magari sarà bellissimo, ma allora dovremmo fare costruire ovunque e a chiunque ne fa domanda>. La zona della fortezza, poi, per Tambini dovrebbe essere off limits per costruzioni di qualsiasi genere. <Alla metà degli anni ’80 – prosegue – quando si è delimitato il centro storico di Bardi, si è delimitata anche una zona di area verde, della quale fa parte il castello, e all’interno della quale non penso proprio si possa costruire>. Indiscutibilmente è  autorità del consiglio apportare le varianti al PRG, <ma io credo – prosegue Tambini - che anche i cittadini possano e debbano dire la loro ragione>. Anche per Carlo Pio Marzani, infine, dovrebbe essere la popolazione ad esprimere il proprio parere sull’argomento. <Io non ho avuto, al contrario dei miei colleghi, questi problemi  -ammette – e quindi parlo a titolo personale. Sono convinto anch’io, però, che la cosa, se realizzata, sarà un pugno negli occhi, perché per bella che possa essere, sotto il castello non si può costruire. Favorevole o negativo che sia, spetta ai cittadini esprimere un giudizio, tenendo conto che l’intero consiglio comunale si è espresso favorevolmente>.
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto