CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



PD: l'Unione dei Comuni difenderà i servizi in montagna

PD: l'Unione dei Comuni difenderà i servizi in montagna

16 Nov 2013

Il partito invita altri comuni del territorio ad aderire 

UNIONE DEI COMUNI: UNA SCELTA CHE DIFENDE I SERVIZI DELLA MONTAGNA

A distanza di pochi giorni dal Consiglio comunale di Borgotaro in cui è stato approvato, da parte

della sola maggioranza, lo Statuto della nuova Unione dei Comuni, vogliamo proporre alcune

riflessioni sul tema, ripercorrendo le vicende degli ultimi mesi.

In questo periodo, Borgotaro ha corso seriamente il rischio di essere isolato. Da un lato, infatti, c'era

chi sosteneva l'esigenza di una Unione “a quattro” comprendente i Comuni di Albareto, Bedonia,

Compiano, Tornolo. Dall'altro, chi proponeva di costituire un'Unione di Bassa Valle, che escludesse

i comuni della Valtaro. Quest'ultima proposta in particolare, sostenuta da Fornovo e Medesano,

avrebbe comportato gravissime conseguenze, determinando un progressivo scivolamento a valle di

tutti i servizi, gli uffici, i luoghi decisionali. Allora sì che Borgotaro avrebbe perso, forse

definitivamente, la sua centralità.

La decisione di aderire alla nuova Unione dei Comuni, invece, consentirà di salvaguardare i servizi

di tutta la montagna, in particolare l'unità della gestione del Distretto socio-sanitario, che manterrà il

suo centro a Borgotaro, e il nostro Ospedale, oltre a tutti i servizi sanitari ad esso collegati.

Non bisogna nascondersi che l'Unione che sta nascendo, e che comprenderà, oltre al Comune di

Borgotaro, quelli di Bore, Compiano, Pellegrino Parmense, Terenzo, Tornolo, Varano de' Melegari e

Varsi, è ancora imperfetta, ma potrà essere modificata, nel tempo, in un'ottica di apertura e

allargamento.

Lo Statuto prevede che solo la sede istituzionale dell'Ente sarà a Varano de' Melegari, mentre a

Borgotaro resterà la sede operativa e amministrativa. A Borgotaro, cioè, è giusto spiegarlo,

rimarranno tutti gli uffici e i servizi di oggi. I servizi al cittadino continueranno ad essere

integralmente erogati qui. Inoltre, negli anni a venire, quando le Province avranno cessato di

esistere, saranno molte le deleghe che la Regione affiderà alle Unioni. Tutte le deleghe e le funzioni

affidate alla nostra Unione verranno gestite a Borgotaro.

Peraltro, anche la questione della sede istituzionale va in parte chiarita.

Infatti, anche se la sede istituzionale sarà a Varano, le riunioni e i consigli si potranno tenere anche

negli altri Comuni aderenti all'Unione che, via via, ne faranno richiesta. E' cosa prevista anche

all'interno dello Statuto. L'Unione, infatti, è cosa diversa dalla Comunità Montana, ed ha una

struttura più flessibile, da questo punto di vista.

Inoltre nulla vieta che, se in futuro aderiranno altri Comuni della Valtaro, lo Statuto possa essere

rivisto e modificato per venire incontro alle nuove esigenze.

L'Unione che nasce oggi, infatti, deve essere solo il punto di partenza di un progetto di più ampio

respiro, che dovrà favorire la più ampia collaborazione e condivisione possibile. Questa scelta mira

ad una visione di futuro e di prospettiva di cui, in questo momento di incertezza socio-economica, le

nostre valli e i loro cittadini hanno assoluto bisogno.

Per questo sarà necessario coinvolgere anche gli altri Comuni che, per diverse ragioni, non ne fanno

ancora parte. Crediamo fermamente, infatti, che i nostri Comuni montani potranno ancora giocare

un ruolo importante negli anni a venire, ma solo se sapranno lavorare insieme.

Circolo PD Borgotaro

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto