CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



La Provincia dice no all'eolico al Santa Donna

La Provincia dice no all'eolico al Santa Donna

28 Set 2013

Motivazione: manca il vento

È stata messa la parola fine al progetto del parco eolico sul monte Santa Donna, fra Borgotaro ed Albareto? Secondo le ultime notizie sembrerebbe proprio di sì. La Provincia di Parma, infatti, ha formalmente respinto la richiesta di autorizzazione a issare le pale sul crinale. La storia di questo progetto risale al 2011, con la presentazione del prima progetto del Parco eolico, che contava tre pale alte 154 metri. Progetto che aveva scatenato le ire di ambientalisti, cittadini e alcune amministrazioni. Lo scorso anno, poi, la ditta Eolica Parmense, aveva cambiato in parte il piano e le pale sono diventate nove, sempre della stessa dimensione. Il comitato contro la nascita del parco, sorto poco dopo la scoperta del progetto, ha raccolto in breve numerosi proseliti e ben 175 osservazioni sono state presentate e mirate a bloccare l’installazione delle pale. Ma il motivo che ha spinto la Provincia a dire ‘no’ al parco è un altro: sul Santa Donna non c’è abbastanza vento. Parere che ricalca quanto asserito da una legge regionale, circa un anno fa, che vieta la costruzione di pale eoliche che non siano in grado di funzionare alla massima potenza per almeno 1.800 ore all’anno, l’equivalente di 75 giorni. Ora  la ditta ha 60 giorni per fare appello al Tar e cercare di convincere i giudici della validità di un parere legale, già presentato in Provincia, che sostiene l’illegittimità della legge regionale.

 

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto