CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Bardi: domenica si ricorda il corridore Giulio Rossi

Bardi: domenica si ricorda il corridore Giulio Rossi

13 Set 2013

Nel centenario della sua nascita, avvenuta a Tiglio di Bardi

Bardi rende omaggio ad un ciclista del passato, Giulio Rossi, nel centenario della sua nascita, avvenuta  a Tiglio, frazione di Santa Giustina nel capoluogo della Valceno, il 3 novembre 1013. Emigrò in Francia da bambino, dopo la morte del padre, avvenuta nella Prima Guerra Mondiale e volle sempre mantenere la cittadinanza italiana, anche quando divenne un corridore professionista. Dopo essere stato un buon dilettante, colse piazzamenti importanti nel primo anno da professionista, nel 1935 e l'anno successivo la prima vittoria, la Parigi-Saint Etienne.Negli anni per tutti il suo nome cambiò da Giulio a Jules. Nel 1936 arrivò secondo alla Bordeaux – Parigi e quinto alla Parigi – Roubaix, dove trionfò l'anno successivo e dove si consacrò come il primo italiano che vinse questa leggendaria corsa ciclistica. Nel 1938 si impose anche alla Parigi-Tours, aggiudicandosi il nastro giallo che distingueva, e distingue, il ciclista che ha corso più velocemente una gara con chilometraggio superiore ai duecento chilometri. Non ebbe fortuna con i grandi giri: partecipò al Giro d’Italia nel 1935 3 36, ma fu costretto a ritirarsi in entrambe le edizioni. Al Tour de France, a cui partecipò con la nazionale italiana, ebbe la stessa sorte, ritirandosi sia nell'edizione 1937, quando cadde con Gino Bartali nel torrente Colau, sia l’anno seguente, quando riuscì, tuttavia, ad imporsi in una tappa. Si impose, invece, in due edizioni della Parigi-Reims e terminò secondo alla Parigi-Roubaix del 1944. Partecipò al Gran Premio delle Nazioni in quattro edizioni: nel 1941 vinse la prova svoltasi nel territorio della Francia libera dall'occupazione nazista, e terminò al terzo posto l'anno successivo, nella gara nella Francia occupata. Nel 1943 e nel 1944 colse altrettanti secondi posti. Corse fino al 1950 e morì il 30 giugno 1968. Domenica 15 settembre Bardi lo ricorda, con un’intera mattinata dedicata a lui. Alle 8.45 ci si ritrova in piazza Martiri d’Ungheria. A seguire, sotto i portici di via Cella, sarà allestita una piccola esposizione di biciclette e cimeli d’epoca, mentre alle 9.15 si terrà una sfilata, lungo via Cella, sino a piazza Vittoria. Alle 10 via ufficiale della pedalata storica di 40 kml con auto d’epoca al seguito e, alle 11.30, verrà collocata una lapide commemorativa in località tiglio. Infine, alle 13, conviviale e consegna di riconoscimenti in un locale del paese. Tra i tanti partecipanti previsti: il sindaco di Bardi, Giuseppe Conti, Renato Rossi del Lions Club Bardi, il giornalista di RaiSport, Beppe Conti e Nicole Rossi, figlia del campione.

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto