CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Edilcuoghi: presentato il concordato preventivo

Edilcuoghi: presentato il concordato preventivo

25 Apr 2010

Al sindaco di Bedonia il mandato di vigilare

Il consiglio comunale di Bedonia, all’unanimità, ha dato pieno mandato al sindaco, Carlo Berni, per poter partecipare a tutti i tavoli istituzionali nei quali si discuterà della nuova situazione Fincuoghi, venutasi a creare dopo che l’industria ha presentato, al tribunale di Modena, la richiesta di Concordato preventivo, che mette sempre più a rischio la sopravvivenza del polo ceramico nella zona della Valtaro. <E’ stata un’ottima seduta – ha commentato al termine Berni – non tanto per l’amministrazione, ma bensì per il paese, perché si è visto, finalmente, un dibattito che al centro aveva, come unico obiettivo, il bene della comunità>. Berni, chiamato a difendere a tutti i costi il polo produttivo locale, coi i suoi attuali livelli di occupazione, parteciperà al primo tavolo tecnico in Provincia, il prossimo 4 maggio. <Questo mandato pieno – commenta il sindaco – mi dà, ovviamente, un potere contrattuale ed un potere politico molto più forti nei confronti degli altri enti che siederanno ai tavoli per cercare di impostare un futuro in quest’area industriale>. Richiama la Regione agli impegni assunti mesi fa il consigliere di opposizione, Costantino Monteverdi,  che auspica che insieme a tutti i Comuni della Valtaro, alla Comunità montana e alla Provincia, si sforzi di trovare soluzioni per l’occupazione in Valtaro, qualora si verificasse la dismissione delle industrie Fincuoghi. <La notizia della presentazione del Concordato – sottolinea – ci ha colto tutti di sorpresa e, sperando davvero che esistano ancora margini di recupero, dico che, ora,la cosa più importante per le nostre famiglie e, soprattutto, per mantenere in montagna quella poca popolazione che c’è ancora, è quella di trovare valide soluzioni>. La seduta del civico consesso bedoniese è stata caratterizzata anche, con soddisfazione del primo cittadino, da una serie di voti a favore anche da parte di alcuni rappresentati dell’opposizione. <Ci sono stati voti a favore su alcuni punti del bilancio – spiega – come l’applicazione dell’avanzo di amministrazione del 2009 per spese di investimento, mentre su altri punti si è astenuta>. <Abbiamo votato a favore di parecchie delibere – precisa Monteverdi – perché sono state presentate, dall’amministrazione, proposte particolarmente valide>. Prove tecniche di convivenza? Per Bedonia, da molti anni a questa parte, sarebbe davvero una novità. Ma cos’è il concordato preventivo? Si tratta di un mezzo che la legge accorda al debitore, per evitare la procedura fallimentare. Esso si dispone attraverso un accordo, davanti al giudice, tra il debitore ed i creditori, circa le modalità di estinzione di debiti, che dovrà essere effettuato in misura totale per i creditori privilegiati, ovvero in possesso di garanzie, come ipoteche o cambiali, ed in percentuale non inferiore al 40 percento per gli altri creditori. Per essere ammesso al concordato, bisogna che il debitore sia iscritto al registro delle imprese, che abbia tenuto regolarmente la propria contabilità e che non abbia dichiarato fallimento o richiesto altri concordati negli ultimi cinque anni. Valutata la proposta, il tribunale ammette il debitore al concordato, nominando gli organi di procedura: giudice delegato e commissario giudiziale. La proposta deve, poi, essere approvata dalla maggioranza dei creditori. Ad approvazione avvenuta, si apre il giudizio di omologazione del concordato preventivo, che si conclude con una sentenza del tribunale. Per effetto del concordato, il debitore non perde l’amministrazione dei propri beni, ma la esercita sotto la vigilanza del Commissario giudiziale; può compiere tutti gli atti relativi alla gestione d’impresa, ma deve essere autorizzato dal giudice delegato; i contratti in corso di esecuzione mantengono la loro efficacia, a differenza di quanto accade in caso di fallimento.  
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papÓ Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pi¨ occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole Ŕ assente Ú sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto