CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Maltempo: il C.O.M. di Borgotaro in allerta

Maltempo: il C.O.M. di Borgotaro in allerta

20 Mar 2013

Dopo la forte nevicata dei giorni scorsi

L’attivazione del Com di Borgotaro, si è chiuso con questa decisione  il tavolo di crisi sul maltempo, convocato dalla Prefettura di Parma e svoltosi alle 13 di oggi nella sede di via del Taglio. La situazione nell’alta Val Taro risulta infatti essere molto critica soprattutto per quanto riguarda l’interruzione di energia elettrica, un guasto che ha coinvolto circa 15mila utenze delle quali al momento 3.400 sono ancora senza luce.  Il coordinamento delle attività di controllo e conseguenti interventi è affidato all’assessore provinciale Andrea Fellini che ha già raggiunto il Comune montano.

E' partito da Ferrara un bilico con quattro generatori che verranno smistati proprio a Borgotaro dove il coordinamento censirà le diverse criticità e stabilirà le priorità – spiega Fellini Intanto i tecnici di Enel stanno lavorando alla riparazione della rete elettrica. Alle 20, su indicazione della Prefettura,  il tavolo di crisi tornerà a riunirsi e insieme valuteremo le evoluzioni in atto, per prendere i provvedimenti più opportuni. Intanto i tecnici del Servizio Viabilità della Provincia lavorano senza sosta per mettere in sicurezza le strade interessate dai quasi 100 dissesti delle ultime ore e garantire la sicurezza della rete viaria messa a rischio dalle molte cadute di alberi e rami appesantiti dalla neve. Stiamo anche lavorando per tenere aperta la sp 74 allo scopo di evitare l'isolamento delle frazioni di Staiano e Marra”.

Tutta notte resterà operativo il piano neve della Provincia così come i sopralluoghi e i monitoraggi. Se necessario la centrale operativa di via del taglio resterà aperta tutta notte.

 

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto