CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



"Le verità inattese" nelle scuole

"Le veritā inattese" nelle scuole

26 Feb 2013

Il romanzo di Marletta diverrrà materiale di studio

Le Verità inattese arrivano a scuola con un'opera ricca di riferimenti storici, geografici, letterari, scientifici e sociologici, letteralmente da "vivere" insieme ai protagonisti che ci calano nel periodo a cavallo tra gli anni ’60 e la metà egli anni ’70 ricostruito dalla perizia storica dell'autore Giuseppe Marletta. L’opera ben si presta come materiale di studio per tesine e approfondimenti, dalle tematiche afferenti alle nostre radici e tutt’ora attuali in campo sociale, ai valori trattati, alla caratterizzazione dei personaggi e della loro psicologia. In virtù del valore didattico, Edizioni C’era una volta ha riservato un’offerta agli studenti e ai docenti delle scuole superiori di secondo grado, per l’acquisto del suddetto libro, consistente nell’esenzione delle spese di spedizione e un contributo dalla casa editrice in beni per la scuola, volto a sostenere le esigenze del mondo scolastico in un periodo economicamente non facile, caratterizzato da tagli dei fondi anche in questo settore vitale per la società, dove si formano le nuove generazioni. Un’offerta che promuove la lettura tra i giovani, con tutti i benefici che ne derivano. Per ricevere l’offerta riservata, basta scrivere a info@cera1volta.it. Le Verità inattese è nato dalla penna di Giuseppe Marletta, alla sua seconda esperienza di autore di narrativa, confermandosi ancora una volta abile scrittore della letteratura italiana del Terzo Millennio, con pagine di vita intrecciate su radici storiche e sociali che riaffiorano ad eterna memoria. Pubblicato da Edizioni C’era una volta il 21 gennaio 2013 e presentato nella capitale lo stesso giorno a Palazzo Marini della Camera dei Deputati, è stato accolto favorevolmente anche nelle successive presentazioni in Sicilia (dove è ambientato gran parte del romanzo) e in Emilia Romagna (dove vive l’autore). L’opera è prestigiosamente corredata dalla prefazione a cura del Generale di Divisione CC in ausiliaria Raffele Vacca, dall’introduzione a cura di Mauro Martini Raccasi (giornalista e scrittore), dalla postfazione a cura della Professoressa Giuliana Anelli e dalla nota dell’editore, e ha ottenuto i gratuiti patrocini del Comune di Mineo, dell’Assessorato alle Politiche Culturali e del Centro Storico di Roma Capitale e della Provincia Regionale di Siracusa.

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto