CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



"Le Verità Inattese" a Borgotaro

"Le Veritā Inattese" a Borgotaro

07 Feb 2013

Sarà presentato il 16 febbraio

Tre date, tre sedi prestigiose e tre importanti platee per dare il benvenuto al romanzo “Le verità inattese” di Giuseppe Marletta. Il 21 gennaio a Palazzo Marini, alla Camera dei Deputati, nel cuore di Roma; il 24 gennaio presso la sede di rappresentanza della Provincia Regionale di Siracusa ed 26 gennaio presso la casa museo “Luigi Capuana” a Mineo, in provincia di Catania. Uscito il 21 gennaio, l’opera vanta già riconoscimenti in virtù del suo valore quali i gratuiti Patrocini del Comune di Mineo,  dell’Assessorato alle Politiche Culturali, del Centro Storico di Roma Capitale e della Provincia Regionale di Siracusa. Ad accogliere queste ricche pagine di letteratura contemporanea, che ci riportano alle nostre origini nel contesto storico tra gli anni ’60 e la prima metà degli anni ’70, un folto ed attento pubblico, tra autorità locali, amici e colleghi dell’autore accorsi anche da lontano, lettori che già hanno avuto modo di apprezzare il primo romanzo di Marletta e di altri libri pubblicati dalla casa editrice Edizioni C’era Una Volta, rappresentanti della stampa nonché un noto produttore cinematografico interessato al romanzo.Per il “battesimo” del libro, la casa editrice ha scelto la prestigiosa sede della Camera dei Deputati, dove l’evento è stato introdotto con il giuramento del carabiniere, in onore all’autore, maggiore dei CC, e ad alcuni protagonisti del romanzo, che si troveranno coinvolti nelle indagini di un giallo all’interno dell’appassionante storia d’amore, filo conduttore dell’opera e delle verità inattese da cui prende il titolo. In tutte le presentazioni l’autore si è dimostrato entusiasta per l’impegno della casa editrice, che ha consentito di dar luce al romanzo in meno di 3 mesi dall’invio del manoscritto, ispirato dalla volontà di dare un giusto tributo all’Arma e alla Sicilia (ma anche ai luoghi della provincia di Parma che l’hanno ben accolto da oltre 4 anni), descrivendone personaggi, valori, tradizioni e luoghi di ambientazione. A Siracusa, Michele Mangiafico, presidente del Consiglio della Provincia di Siracusa, ha ringraziato l’autore per la sua opera, che “restituisce al territorio siracusano il suo valore storico, culturale ed artistico, con la precisa descrizione dei monumenti e dei luoghi più belli”, ne ha evidenziato il carattere pedagogico, che “dipinge perfettamente mentalità e luoghi dei siracusani” e ha ricordato come l’autore “abbia lasciato a Siracusa un importante segno professionale”, complimentandosi infine per la scelta grafica in copertina dei due arcobaleni che simboleggiano appieno gli squarci aperti dalle due importanti quanto insperate verità sul destino dei due protagonisti, Giulia ed Andrea, mentre il dr. Domenico Colella, presidente degli enti di promozione “MSP” e “La Nuova Ortigia” di Siracusa ha ripercorso le altre delicate tematiche trattate nel libro.A Mineo, invece, il sindaco, Giuseppe Castania, nel ricostruire velocemente il suo rapporto di antica data con l’autore, ha elogiato lo splendido modo con cui ha tratteggiato personaggi, usi e costumi di un’epoca ormai definitivamente trascorsa, ma che ha lasciato un segno importante nella comunità. In tutte le presentazioni si è respirata tanta "umanità", da quella dei personaggi ben tratteggiati dall’autore; da quella dei partecipanti, intervenuti per condividere l’emozione dell’autore al suo secondo romanzo,  con entusiasmo e la voglia di leggerlo subito, tutto d'un fiato, insieme all'augurio di continuare a scrivere ancora tante altre belle pagine di letteratura. Non poteva mancare inoltre il saluto, commuovente, della vedova di Claudio Dallara, amico dell’autore prematuramente scomparso al quale è dedicato il libro. L’ultima presentazione è stata un vero e proprio “ritorno al passato”, culminato nell’intervento della bambina Angioletta, rappresentata in copertina, oggi donna, che ha ricordato come la scuola fosse stata una stupenda avventura che unì ragazzi dalle provenienze più disparate, accomunati dalla volontà di studiare ed affermarsi nella vita. L’autore stesso ha poi concluso che tra i messaggi del libro vi è anche la volontà di far capire alle nuove generazioni che per affermarsi nella vita occorre molto impegno e grande volontà e che la famiglia, la scuole e le istituzioni rappresentano i baluardi certi ed insuperabili che consentono di acquisire i valori positivi della vita, necessari per guardare con fiducia al futuro, come ben rappresentato, nel romanzo, dai caratteri dei due protagonisti, Giulia ed Andrea.

 

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto