CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Domani l'ultimo saluto a Luca Taverna

Domani l'ultimo saluto a Luca Taverna

20 Gen 2013

Si è spento venerdì all'Hospice di Borgotaro

Dopo 18 anni di coma, ieri mattina, all’Hospice di Borgotaro che da anni, ormai, era divenuto la sua casa, si è spento Gianluca Taverna, di Medesano, che un incidente stradale aveva costretto in coma. La sua storia, commovente, anche e soprattutto per il grande amore con il quale mamma Mariella lo aveva accudito per tutto questo tempo, senza mai staccarsi un attimo da lui, era stata raccontata nel libro di Davide Cabassa, “Il coraggio di amare chi è diverso”. Un amore unico, il loro, difficile da spiegare, sicuramente esclusivo. Mariella e Luca comunicavano sempre, anche se lui era in coma. “I medici mi danno della matta – disse nel corso di un’intervista alla nostra emittente - ma io so che mi riconosce. Vivo con lui 24 ore al giorno e conosco le sue reazioni. Io gli parlo e mi sorride, se sente la mia voce in lontananza inizia ad agitarsi, sente che sto arrivando”. E quando ieri mattina questo filo si è spezzato, almeno materialmente, Mariella è crollata. Si è sentita male, un attacco cardiaco, che ha costretto i medici dell’ospedale di Borgotaro a trasportarla d’urgenza, a Parma, dove in serata è stata sottoposta ad un intervento chirurgico, durante il quale le è stata aperta una vena ostruita. L’operazione è andata bene e Mariella è fuori pericolo… anche se il suo cuore continua a soffrire, per quel figlio che non c’è più, che è stato la sua unica ragione di vita per tutti questi anni. Segretamente il suo sogno.. l’unico, era che Luca si risvegliasse “anche se – diceva - non vorrei che si rendesse conto di com’è, adesso, fisicamente, perché so che non si accetterebbe. Ma vorrei che almeno potesse parlare con me, che mi mandasse anche a quel paese…”. Una frase, una battuta, che racchiudeva l’essenza di questa donna… una che non molla mai… che nella disperazione aveva sempre un sorriso, una parola gentile o divertente… quasi a voler sfidare, a muso duro, anche, la sorte. Un amore incondizionato e che Luca, a modo suo, ricambiava. Luca aveva 25 anni quando subì l’incidente, i medici non avevano dato alcuna speranza, avrebbe dovuto morire di lì a poco. Da allora sono trascorsi 18 anni… sicuramente, senza mamma Mariella, le cose sarebbero andate in modo molto diverso. Ieri Luca ha chiuso gli occhi per sempre, ma siamo certi che veglierà su questa mamma così speciale, che è stata un esempio di vita, che lo amato con tutta se stessa… la ricambierà con un dono… saper affrontare la vita senza la sua presenza, con la consapevolezza che, in pochi, avrebbero saputo amare un figlio più di come ha fatto lei. Il Santo Rosario sarà recitato questa sera, alle ore 20.30, nella chiesa di Medesano, mentre i funerali saranno celebrati domani, lunedì 21. il corteo funebre partirà alle 13.30, dall’ospedale Santa Maria di Borgotaro, verso la parrocchiale di Medesano. La salma sarà poi tumulata al cimitero di Rocca Canzona, frazione di Sant’Andrea Bagni. Rta è vicina ai familiari di Luca, in particolare a mamma Mariella  
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto