CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Bardi: ricordato l'appuntato Milani

Bardi: ricordato l'appuntato Milani

21 Nov 2012

A 33 anni dal barbaro eccidio

Sono trascorsi 33 anni da quel terribile giorno, nel quale l’appuntato dei carabinieri, Luciano Milani, all’epoca effettivo alla Stazione di Bardi, veniva barbaramente ucciso, a soli 39 anni da un malvivente, risultato poi un terrorista, che poco prima aveva rapinato, insieme ad un complice, una banca del capoluogo valcenese. 33 anni che non hanno minimamente scalfito l’affetto,il ricordo e la riconoscenza verso il militare che, nel compimento del suo dovere, non esitò a mettere a repentaglio la sua vita, perdendola. Ieri mattina, 19 novembre, si è rinnovata la semplice, ma sentita cerimonia di commemorazione, che ha visto la presenza del sindaco, Giuseppe Conti, del Prefetto vicario della provincia di Parma, Michele Formiglio, del Generale di Brigata, Marco Fornasini e del Tenente Colonnello Giorgio Sulpizi, comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale CC di Parma. Tutti si sono stretti accanto alla vedova di Dilani, Maria Ferrari e ad una delle figlie del caduto, Anna. Il capitano, Giuseppe Marletta, comandante della Compagnia CC di Borgotaro, insieme a tutti i carabinieri in servizio a Bardi e Varsi, i militari in congedo, tra i quali alcuni che prestarono servizio con l’App. Dilani, in particolare il comandante della Stazione di Bardi dell’epoca, non hanno voluto mancare alla cerimonia, comprese le autorità religiose e diversi cittadini Bardi. Prima si è tenuta una Liturgia della Parola, con brani molto toccanti, celebrata da don Luigi Pini, parroco della chiesa di "S. Giovanni", seguita dalla deposizione di corone di fiori in via Arandora Star, all’esterno del parco giochi intitolato al graduato, ed in località “Ponte Raffi”, dove Milani fu barbaramente ucciso. La cerimonia ha avuto il suo momento più commovente nella breve rievocazione fatta in suo ricordo, nella quale l’eroismo del gesto dell’Appuntato Milani è stato sottolineato dal sindaco Conti, che ha rivolto un commosso pensiero ai familiari del graduato, evidenziando la gratitudine della popolazione di Bardi nei loro confronti e dell’Arma dei Carabinieri, verso la quale ha ribadito l’incondizionata stima e l’altissima fiducia nutrita in suo favore, evidenziando come l’Arma da lunghissimo tempo sia un sicuro baluardo della comunità civile. Ha esaltato l’eroico gesto di Milani ed ha rivolto un emozionato e molto gradito pensiero a tutti i caduti dell’Arma, delle forze dell’ordine e delle forze armate, tra cui quelli che hanno perso la vita in Afghanistan. Il Generale Fornasini, prendendo la parola, ha ringraziato il sindaco, la popolazione presente e, soprattutto, i congiunti della vittima, ai quali ha rivolto un commosso saluto, evidenziando l’incondizionata abnegazione e la dedizione in favore della comunità in cui il graduato viveva, con la moglie e due bimbe di 2 anni e 2 mesi. Non ha mancato di sottolineare l’indissolubile legame da sempre esistente tra ogni centro e la propria Stazione carabinieri, i cui membri fanno parte a pieno titolo della collettività, elogiando, infine, la condotta dell’Appuntato Dilani, quale raro esempio di virtù militare ed altissimo senso del dovere, spinta fino al punto da sacrificare il bene supremo, la propria vita, per l'affermazione della legalità ed il contrasto alla violenza. Le sue parole conclusive: “Non c’è amore più grande che dare la vita per i fratelli!”, sono state sottolineate dai presenti con un lungo, commosso applauso, che ha concluso la toccante cerimonia.

 

 

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto