CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Pietre verdi addio?

Pietre verdi addio?

26 Ott 2012

La Regione vuole chiudere le cave di ofiolite

La svolta per la cave all’amianto potrebbe arrivare proprio dalla regione Emilia Romagna. Le tanto contestate cave, da anni sotto accusa, dove si estraggono le ofioliti, che contengono al loro interno amianto, potrebbero essere, da qui a poco, chiuse. A far propendere per questo, è l’approvazione della risoluzione del gruppo Sel-Verdi, in Regione, che di fatto impegna la Giunta ad una graduale chiusura e riconversione dei siti. Una decisione che fa sorridere anche i comitati che da tempo si battono contro l'attività delle cave, in particolare per quelle di Bardi e Borogtaro. E proprio il comitato “Cave all'amianto no grazie”, in una nota, esprime tutta la propria soddisfazione, seppur con qualche cautela. "E’ una notizia certamente positiva, che rilancia l'annoso problema delle cave contaminate da amianto; tuttavia le esperienze maturate ci inducono a cautela, di risoluzioni disattese è lastricato l'inferno. Ringraziamo il Consigliere Gabriella Meo e quanti nell'assemblea regionale si sono più volte prodigati per la chiusura di queste cave".
Da questa risoluzione, nascerà la nuova legge regionale sulle cave, che dovrà recepire le indicazioni emerse dall'Assemblea. Il testo dovrebbe essere pronto per la fine dell'anno.  "l casi della cave di rocce ofiolitiche contenenti amianto dei Comuni di Bardi e Borgo Val di Taro  -  dice la consigliera dei Verdi, Gabriella Meo - hanno sollevato in questi ultimi tempi il problema sanitario delle cave di pietre verdi, la maggior parte delle quali si trova proprio in provincia di Parma. Negli anni scorsi la Regione Emilia-Romagna ha provveduto a effettuare il censimento di questo tipo di cave presenti sul proprio territorio, finalizzato a definire meglio il profilo del comparto, le modalità di escavazione, nonché dell'utilizzo dei materiali estratti."
"Proprio dallo studio della Regione pubblicato nel 2004  -  continua Meo - apprendiamo che la quantità di fibre di amianto rilasciate nelle diverse fasi di lavorazione del materiale (estrazione, frantumazione, vagliatura, trasporto, ecc.) è nell'ordine delle decine, a volte centinaia di migliaia di milligrammi per chilo di materiale estratto e questa situazione è potenzialmente pericolosa per la salute dei lavoratori del settore e per i cittadini che abitano attorno alle cave."
"Poiché non esiste un livello di esposizione sotto il quale l'amianto risulta innocuo, anche piccole esposizioni, sia nel tempo sia nella concentrazione della contaminazione, possono far insorgere la malattia: una vera e propria strage silenziosa che colpisce a distanza di decenni e che continuerà a mietere vittime anche negli anni a venire. Si stima che un'inversione di tendenza nella crescita del numero di casi diagnosticati di anno in anno possa essere attesa non prima del 2020."
"Sono oltre novemila i casi di mesotelioma maligno censiti dal Registro Nazionale Mesoteliomi in Italia dal 1993 al 2004 e distribuiti su tutto il territorio nazionale  -  conclude l'esponente ecologista  -   e di questi più di mille hanno colpito cittadini emiliano-romagnoli. Sono passati vent'anni da quando la legge n. 257 del 1992 ha vietato in Italia l'estrazione, l'importazione, l'esportazione, la commercializzazione e la produzione di amianto e di prodotti contenenti amianto, ma ancora oggi non esistono dati certi sulla sua diffusione. Ora la Giunta regionale è impegnata a censire e ad eliminare questo pericoloso materiale dalla vita di tutti noi."
 E dalla Regione arriva anche la notizia dello stanziamento di oltre cinque milioni e 300mila euro per la bonifica di tre siti inquinati che presentano particolari criticità dal punto di vista sanitario tra cui la discarica dismessa Ricodalle a Solignano per la quale sono previsti diversi interventi di messa in sicurezza con un impegno regionale di 409.000 euro.

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto