CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Valtaro Viva: "un solo Comune in alta Valtaro"

Valtaro Viva: "un solo Comune in alta Valtaro"

25 Ott 2012

La proposta alle istituzioni locali

LA PROPOSTA DI VALTARO VIVA ALLE ISTITUZIONI LOCALI: UN SOLO COMUNE IN ALTA VALTARO

Prendiamo atto con un misto di piacere e dissapore che i comuni della Valceno e quelli della media Valtaro stanno decidendo di costituire l’Unione di Comuni: cioè quello che Valtaro Viva aveva proposto nelle ultime elezioni comunali per il nostro territorio sulla base dell’iniziativa che, nel 2008, avevano avanzato i consiglieri comunali di Borgotaro verso un nuovo futuro: l’Unione dei comuni di Albareto, Bedonia, Borgotaro, Compiano e Tornolo. Ci dispiace di aver perso quattro anni preziosi per colpa di una miope politica locale; ci fa piacere invece di aver indicato per tempo la strada giusta.

Era opportuno sciogliere per tempo le Comunità Montana, che ormai, come si suol dire, avevano perso la loro funzione “propulsiva”, ma ora sarebbe ben poca cosa fare delle Unioni di Comuni senza andare verso la FUSIONE: da un carrozzone smontato (la Comunità Montana) si rimonterebbero tre o quattro carrozzini (le Unioni di Comuni) che continueranno a mantenere in vita tutti i Consigli comunali esistenti, tutte le Giunte comunali e tutti i Sindaci. Quello che noi di Valtaro Viva sollecitiamo a fare ora, al più presto, è andare oltre: fare UN SOLO COMUNE IN ALTA VALTARO.

Per fronteggiare tutti i problemi del nostro territorio basta questa formula di UN SOLO COMUNE IN ALTA VALTARO? Forse non basta, ma aiuta. Prima di tutto perché l’unione fa la forza per poter salvaguardare l’ospedale, la ferrovia e le scuole, cioè i servizi vitali. Poi perché si ridurrebbero i costi della politica: con un solo Sindaco, una sola Giunta e un solo Consiglio comunale si risparmierebbero almeno 200.000 € annui per poter dare un po’ di ossigeno ai servizi sociali. Inoltre bisogna mettere in conto l’efficienza amministrativa che si potrebbe avere unificando la gestione di personale, anagrafe, bilancio, e ufficio tecnico. Pensiamo poi quanti risparmi si potrebbero determinare negli anni con un progressivo e razionale dimagrimento di personale! Ma la vera svolta si avrebbe dalla programmazione organica dello sviluppo del territorio, considerato come un unicum urbano policentrico: quale tipo di sviluppo, quale artigianato, quali industrie, quale turismo possono essere realistici? Quale rete commerciale potrebbe soddisfare la collettività? E’ ancora lecito aspirare ad un moderno collegamento viario con la Liguria? Abbiamo tutti insieme la volontà di valorizzare il paesaggio e le risorse naturali e ambientali della nostra Valtaro?

Tutti i 15.000 cittadini dell’alta val Taro capiscono che su questi obiettivi si può essere vincenti solo se si è compatti in una sola comunità d’intenti, cioè in UN SOLO COMUNE, che solo in un’unica dimensione urbana può sperare di riprendersi dal declino e di non morire.

Valtaro Viva

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto