CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Valmozzola: ricordato l'eccidio a Stazione

Valmozzola: ricordato l'eccidio a Stazione

13 Apr 2010

Dove perirono otto ragazzi

L’eccidio di Valmozzola è una delle pagine più tragiche della Resistenza: otto ragazzi, il 17 marzo del 1944, persero la vita, in nome della libertà.  L’eccidio è stato ricordato sabato scorso, in località Stazione, alla presenza di tanti cittadini, alunni delle scuole compresi. <I repubblichini tedeschi  - ha ricordato Giorgio Pagano, oratore ufficiale, ex sindaco di La Spezia - volevano impedire che altri giovani salissero ai monti, volevano impedire che questa gente stesse vicino ai ribelli, fosse solidale con loro. In realtà accadde il contrario, altri giovani salirono sui monti,  per sostenere i partigiani e poi, il 25 aprile, avvenne la librazione.> Questo, per Pagano, ha contribuito a dare all’Italia onore e dignità nel mondo. <Avevamo perso la guerra ma, grazie ai partigiani, abbiamo riconquistato onore e dignità in tutto il mondo.>  Impossibile, però, a suo dire, mettere sullo stesso piano chi è morto per la libertà e la democrazia e chi, invece, stava dalla parte della dittatura e della violenza. <Dobbiamo sapere che la vita democratica può andare avanti solo se regge sulle radici della Resistenza ed oggi il nostro ancoraggio – termina - deve essere la Costituzione, nata proprio dalla Resistenza.>  Una giornata vissuta intensamente anche dal’amministrazione comunale che, per l’occasione, ha ricordato le tante iniziative messe in campo. <Una di queste – ricorda il sindaco, Claudio Alzapiedi – è il museo della Resistenza che, grazie al contributo della Provincia e di privati stiamo portando a termine; è un patrimonio da consegnare alle nuove generazioni, è fondamentale partire dai ragazzi.> Inoltre, è stato fatto un ulteriore passo avanti: l’amministrazione ha acquistato il terreno sul quale è stato eretto il monumento dedicato all’eccidio, che si trovava su una proprietà non di bene pubblico. <Ora bisogna ristrutturarlo – prosegue il primo cittadino - e da anni ci stiamo interessando presso la Curia per ottenere finanziamenti per la sua messa in sicurezza. Grazie anche al comitato di parrocchiani siamo quasi in dirittura d’arrivo, stiamo attendendo le autorizzazioni per poter procedere alla sistemazione del luogo, per rendere onore a questi giovani che hanno pagato con la vita la libertà del nostro territorio.>
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto