CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Successo a Brunelli di Borgotaro

Successo a Brunelli di Borgotaro

09 Mag 2012

Per la sagra del salame e della torta d'erbe

La torta d’erbe ed i salami nostrani, ma anche gli altri salumi ed i prodotti tipici del territorio, protagonisti assoluti della Sagra di Brunelli svoltasi con successo, malgrado le bizze del tempo, domenica scorsa. Ancora una volta la gente ha risposto in modo straordinario al richiamo di quella che è, per antonomasia, la festa che dà l’avvio agli appuntamenti primaverili ed estivi del comune di Borgotaro.

Il momento clou della festa lo si è avuto al pomeriggio, quando, sotto il tendone, una attenta giuria è stata chiamata ad incoronare la migliore torta d’erbe. Quest’anno, la gara è stata tutta al femminile: al terzo posto si è classificata Ida Gasparini, al secondo posto Cinzia Bordi, mentre prima classificata è risultata la torta di Elide Bianco

Le torte vincenti sono andate poi all’asta benefica, il cui ricavato va alla parrocchia della piccola frazione. Poi è stato il turno della premiazione dei migliori salami artigianali; la gara l’ha vinta Adelmo Ponzini, di Pannocchia, seguito da Eddy Lecchini di Borgotaro  e Moglia, dal comune di Bedonia. Dicevamo non solo salami e torta d’erbe: in questa edizione, infatti, è stato allestito anche uno stand gratuito, con offerta libera, dove i presenti hanno potuto degustare assaggi di salumi nostrani, offerti dai produttori locali, accompagnati da ottimo pane fatto in casa e polenta. Un plauso va all’organizzazione: per giorni il comitato è stato impegnato nella preparazione dell’evento, in primis per la realizzazione della torte d’erbe, per le quali le cuoche hanno utilizzato oltre un quintale e mezzo di erbette.

Per maggiori dettagli guarda il Tg di RTA dell’8-5-2012 

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto