CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



CISL: 5 proposte per il parmense

CISL: 5 proposte per il parmense

28 Feb 2012

Per una maggiore equità

Il sindacato CISL sta prendendo atto degli aumenti sulle tasse che quasi tutti i comuni della provincia stanno applicando per recuperare risorse e ripianare i tagli delle manovre salva debito 2011.

La CISL consapevole delle difficoltà di bilancio chiede però una maggiore equità che deve passare da alcuni necessari interventi e regole elementari, altrimenti la recessione segnerà anche la crisi dei servizi comunali alla persona:

1)      Addizionale irpef, a quanto pare nessun comune ha il coraggio di introdurre progressività sul prelievo (differenti aliquote), quindi l’obiettivo minimo è almeno quello di applicare una soglia di esenzione a 15.000 € per tutelare i redditi di 900 € netti al mese (pensionati, lavoratori flessibili e lavoratori colpiti dalla crisi);

2)     Per contribuire tutti ai fondamentali servizi comunali è necessario anche da parte dei comuni sfruttare gli strumenti per la lotta all’evasione, non possiamo continuare a tollerare che un gioielliere dichiari come un operaio, e quindi: alleanza con agenzia entrate, tracciabilità, segnalazioni e redditometro, incrocio di banche dati;

3)     In alternativa all’aumento dell’addizionale IRPEF, sulle seconde case ci sono ancora margini di applicabilità dell’incremento comunale dello 0,3% IMU, chiaramente con le dovute distinzioni che i regolamenti permettono, ad esempio per le case date in affitto ecc.;

4)     I regolamenti di compartecipazione ai servizi contengono ancora spazi per una maggiore equità, non possiamo tollerare che le famiglie di lavoratori con ISEE di 10.000 € paghino i servizi come quelle con ISEE a 30.000 €. Da qui l’esigenza non più derogabile di: introdurre maggiori fasce ISEE, introdurre l’ISEE lineare o comunque una progressività che eviti i “salti di tariffa”, e ulteriori sconti per chi ha maggiori carichi di famiglia a parità di ISEE (es. bambino all’asilo e anziano non auto nello stesso nucleo) oppure pacchetti di servizi comunali;

5)     In ogni comune deve essere mantenuto un Fondo anticrisi per tutelare le situazioni di difficoltà lavorativa che stanno ancora colpendo molte persone della nostra provincia, contribuendo con risorse economiche e integrando gli altri fondi: regionale, provinciale, delle fondazioni. La misura risulta ancora necessaria per superare il periodo di forte recessione che ci attende (-2,2% di PIL) intervenendo ulteriormente sulle tariffe, sul pagamento di mutui e affitti, sull’attivazione di buoni-spesa.

Queste le 5 proposte CISL per redistribuire risorse in un momento veramente difficile che necessita del confronto concreto di tutti gli attori sociali del nostro welfare di comunità e sulle quali speriamo che si apra un dibattito vero su tutta la provincia.

                                                                                        Il Dipartimento politiche sociali CISL

 

 

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papÓ Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pi¨ occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole Ŕ assente Ú sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto