CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Cave bardi: la replica di Conti

Cave bardi: la replica di Conti

31 Gen 2012

"Attacco alla mia persona"

Avrei preferito non intervenire su questo problema, proprio per non creare ulteriori polemiche, penso a quelle per Ponte Vicanini, ma l'uscita di alcuni articoli, il tono, il contenuto, le volute omissioni ed imprecisioni, la paura verso l'opinione pubblica che tendono a spargere, mi costringono ad alcuni chiarimenti. Prima di tutto mi ha fatto molto piacere la silenziosa e pacata solidarietà di svariate persone, anche di molte residenti nelle zone prese in esame, durante l'ultimo Consiglio Comunale un membro della minoranza ha dichiarato che la popolazione della zona di Gazzo, presente numerosa ad una riunione per parlare della cava del Groppo di Gora, si era venduta per un piatto di lenticchie, e quella di vari sindaci della giunta della Comunità Montana- Unione Comuni Valli Taro e Ceno. Ormai a molti sembra chiaro che per una buona parte dei nostri detrattori il problema cave è solo una scusa per attaccare un’amministrazione comunale che, democraticamente eletta, secondo alcuni cittadini invece la democrazia sarebbe stata disattesa, non viene accettata per vari motivi da persone che la pensano in modo diverso. Guarda caso nessuno ricorda mai che le cave in questione sono aperte, con alterne vicende, dagli anni '80 del secolo scorso, a pochissimi fa comodo ricordare che, in questo momento, nei territori Ceno e Taro sono presenti ed in parte attive anche con frantoi circa 14 cave ofiolitiche. Per molti di questi detrattori il problema non è l'amianto bensì un sindaco che si chiama Giuseppe Conti e non ha un altro nome, oltre a qualche altro consigliere altrimenti, come in un passato non lontano, nessuno avrebbe inasprito il problema sino a questi eccessi. Il Comitato vuole scaricare su di un Comune delle responsabilità che iniziano il 22 dicembre 2008 quando il Consiglio Provinciale, di tutt'altro colore politico,  approvò con delibera la variante al Piano Attività Estrattive, tra i banchi, tranquillissima, era seduta anche l'allora assessore provinciale all'Ambiente Gabriella Meo. Piano che, addirittura, prevedeva l'aumento di estrazione di materiale dalle Cave di Bardi e che è stata drasticamente ridotta dalla delibera comunale.  Il Comitato non riconosce come veritieri i documenti  che gli  Enti ufficiali preposti ai controlli sanitari ed ambientali ARPA ed AUSL, hanno rilasciato con pareri favorevoli all'apertura delle cave, con le dovute integrazioni richieste; documenti che i soggetti interessati, come i consiglieri di minoranza conoscono benissimo; è questo uno dei punti cruciali della questione, il non riconoscere ARPA ed AUSL degli interlocutori credibili, ne ritengono credibili le varie risposte fornite in merito dall'assessore provinciale all'Ambiente Castellani, nè quelle degli uffici provinciali preposti, mentre il sottoscritto e i 5 membri di maggioranza, che hanno votato la delibera, hanno ritenuto di avvalersi di questi dati espressi da Enti riconosciuti dalla legge, come a questo, preposti.  Proprio nei documenti ufficiali di ARPA, AUSL e Provincia, ripeto in possesso dei rappresentanti del Comitato e delle minoranze consiliari, si escludono le peggiori ipotesi avanzate. Noi andiamo avanti informando che in primavera, tempo permettendo, inizieranno diversi lavori di ripristino viario, con mutuo comunale e con fondi del Consorzio di Bonifica per alcune centinaia di migliaia di €uro, e molti altri lavori di ripristino dissesto idrogeologico in alcune zone del territorio, oltre a continuare e portare verso la fase finale il Piano Regolatore e la raccolta rifiuti. Concludo con la speranza che gli Enti sopra citati  (Provincia, AUSL) rispondano a chi non li riconosce come Enti legittimi; faccio presente che tutti gli atti sono consultabili e ricordo che oltre al principio di precauzione vi è anche quello del procurato allarme come da codice penale. Quindi come Amministratore di un piccolo comune con tanti problemi, se Regione, Provincia, sono favorevoli ad un Piano estrattivo addirittura più ampio di quello da noi approvato, ritengo per poter prendere una decisione necessariamente delicata di dovermi basare sui dati forniti dagli Enti competenti.

 

IL SINDACO

Giuseppe Conti

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto