CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Borgotaro: nuovo massacro di pecore ad opera di lupi

Borgotaro: nuovo massacro di pecore ad opera di lupi

07 Ott 2011

In una località di Brunelli: 9 capi uccisi

Un altro, l'ennesimo massacro di pecore, molto probabilmente, anzi quasi sicuramente, ad opera di un branco di lupi.

Di un gregge di 10 capi di pregiate Suffolk, che vivevano in un recinto di 60.000 metri quadri, perfettamente realizzato, perfettamente tenuto, costruito vicino alle case delle belle villette di Brunelli, é rimasto vivo un solo agnellino. Sono così morte, azzannate e dilaniate, le ultime sopravvissute di 30 anni di selezione, di 30 anni lavoro certosino di Luigi Cresci, famoso e stimato veterinario locale; che era riuscito a selezionare animali di altissima genealogia, apprezzati, come riproduttori, come animali di compagnia, da pulizia per gli agriturismi, in tutta Italia.

Al povero proprietario, dopo il macello a cielo aperto, dopo il banchetto di un mezzo quintale di carni e interiora, non resterà che un'altra pietosa giornata di lavoro, al servizio di quello che resta di un gregge: a recuperare e ammassare cadaveri, da spedire al centro parmense per la cremazione delle carcasse; dove, con "solo" qualche centinaio di euro, trasporto escluso, le pecore verranno incenerite, a spese dell'allevatore, come legge vuole ed esige.

Ora, dopo questa ennesima mazzata, soprattutto morale, viste le continue predazioni di animali domestici ad opera di lupi (di questi si tratta, senza troppi dubbi), sempre più numerosi,  dopo che il massacro dell'altro gregge, subito lo scorso anno, é stato indennizzato, con una cifra ridicola (circa 50 euro a capo a fronte di un valore di mercato, fatturato, di oltre 250 euro), dopo 14 mesi di ritardo e di sollecitazioni (la legge obbliga il rimborso entro 60 giorni!) Luigi Cresci, da sempre un esempio per tanti, sta pensando seriamente di smettere di allevare animali. Sta pensando di lasciare, di chiudere baracca e burattini, di smettere di allevare capi pregiati, di abbandonare il tavolo di questa roulette russa, dove il colpo mortale, il massacro, almeno una volta all'anno, arriva puntuale.

Le vittime di questo branco di lupi, a questo punto, non sono solo 9 pecore; sono 9 pecore ed un allevatore, l'ennesimo allevatore, dilaniato non nelle carni, ma nello spirito, in quanto lasciato solo e abbandonato, di fronte ad un problema che sta dilagando, che ha annientato interi allevamenti.

C'é da domandarsi che tipo di risultati concreti (del tipo: quanti turisti attira il lupo?) stiano ottenendo i 250.000 euro "investiti" dalla Provincia di Parma sul tema lupo. Cerchiamo di capire che tipo di risultati stia dando, a questo punto, la politica pubblica di gestione delle risorse selvatiche del territorio montano.

Uno, di questi risultati, é davanti agli occhi di tutti: in Valtaro forse ci sono i lupi, forse tanti, ma sicuramente si sono estinti i preziosi allevatori di ovini e di capre. Un bel risultato.

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto