CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



I salumi piacciono agli italiani

I salumi piacciono agli italiani

25 Giu 2011

Bene anche l'export all'estero

Favorito dal miglioramento del contesto macroeconomico, il consumo di carne suina fresca e trasformata è ammontato nello scorso anno a 1,936 milioni di tonnellate, con un incremento del 4% rispetto al 2009. La disponibilità al consumo pro-capite si è portato sui 32,1 chilogrammi. Nel corso del 2010 il comparto delle carni suine fresche, ha ulteriormente rafforzato il trend di crescita già buono dello scorso anno, con un incremento del 5,4%. In sostanza, la carne suina è riuscita a sfruttare con successo il vantaggio derivatole dai prezzi contenuti.  In  merito alla componente salumi, compresa la bresaola, la disponibilità totale per il consumo nazionale è stata nel 2010 di 1.139 milioni di tonnellate, ripartendosi sulla popolazione secondo il dato medio di 18,9 chilogrammi procapite, contro i 18,4 dell’anno precedente.  Rispetto al 2009 i consumi di salumi hanno osservato una ripresa significativa (+3,1%). Per quanto riguarda il consumo delle varie tipologie di prodotto, i prosciutti crudi hanno messo in evidenza, rispetto all’anno prima, un inaspettato considerevole incremento della domanda (+4,8%), salendo a 251.800 tonnellate. Molto buono anche l’andamento dei consumi interni del prosciutto cotto che si sono portati sulle 283.000 tonn. (+3,7%). Per quest’ultimo prodotto, molto dinamici si sono manifestati gli scambi, con le importazioni cresciute del 14% e le esportazioni del 10%. Buona la domanda interna per la voce “altri salumi” (+4,7% per 270.900 tonn.), mentre discreto è risultato il consumo di mortadella e wurstel, cresciuti complessivamente dello 0,4% per 226.200 tonn. In flessione, anche se contenuta, il consumo di salame: 93.700 tonn. con un -0,8%. In calo, infine, anche i consumi di bresaola (-1,9% per 13.500 tonn.). La struttura dei consumi interni vede sempre il prosciutto cotto al primo posto con una quota pari al 24,8% del totale dei salumi (era del 24,7% nel 2008), seguita da quella del prosciutto crudo che sale di alcuni decimali al 22,1%, mentre scendono quelle del salame (8,2%) e di mortadella/wurstel (19,9%). Rimane stabile quella della bresaola all’1,2%. Passa invece al 23,8% il consumo nazionale degli altri tipi di salumi.   Secondo i primi dati forniti da Assica, l’Associazione Industriale delle Carni aderente a Confindustria, durante lo scorso anno le nostre spedizioni di salumi alll’estero hanno superato le 124.500 tonnellate (+13,2%) e raggiunto i 972,4 milioni di euro (+13,2%).  L’attivo commerciale è salito a 811,6 milioni di euro dai 700,9 del 2009 (+15,8%).   Una crescita sorprendente, frutto dell’ottimo andamento delle esportazioni verso i Paesi dell’Unione europea, nostri tradizionali mercati di riferimento, ma che ha beneficiato anche dell’eccezionale aumento di quelle verso i Paesi extra UE (+17,3% in quantità e + 17% in valore).   I salumi italiani sono certamente un fiore all’occhiello del Made in Italy agroalimentare. La nostra tradizione produttiva è stata premiata anche dall’Unione Europea. Ben 34 salumi italiani hanno ottenuto gli ambiti riconoscimenti di DOP (Denominazione di Origine Protetta) o IGP (Indicazione Geografica Protetta) nell’ambito delle preparazioni a base di carne. Si tratta di un riconoscimento importante: queste denominazioni vengono attribuite solamente a quei prodotti che hanno alle spalle una secolare tradizione come, per citarne alcuni, il Prosciutto di Parma, il Prosciutto di San Daniele, la Mortadella Bologna, lo Speck dell’Alto Adige, la Bresaola della Valtellina, lo Zampone Modena, il Cotechino Modena e il prestigioso Culatello di Zibello. I marchi europei DOP e IGP sono una garanzia per il consumatore e uno strumento di difesa per il produttore nei confronti di eventuali imitazioni.  
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto