CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Compiano perde il premio Pen

Compiano perde il premio Pen

09 Giu 2011

Il Comune non rinnova il contratto

Premio PEN a rischio, a poco più di due mesi dalla data prevista per la kermesse finale, con i cinque finalisti già designati, dopo 20 anni ininterrotti di successi. Si preannuncia un divorzio della prestigiosa, e per certi versi unica, manifestazione letteraria da Compiano. Un mezzo disastro per l'attività culturale e l'immagine turistica di Compiano, della Valtaro.Il Comune, ad oggi, non può firmare la convenzione  annuale con l'organizzazione del premio, per mancanza di buona parte della necessaria copertura finanziaria a suo carico, a causa della defezione di alcuni finanziatori istituzionali.Tutto questo dopo che, con grossi sforzi, la segreteria del premio era riuscita a raccogliere, anche per l'edizione 2011, una serie di sponsor per la copertura dei costi organizzativi relativi alle sue competenze.Nel caso che la vicenda non dovesse essere risolta in tempi molto brevi, si prevede lo spostamento della manifestazione nella sede dell'associazione PenClub Italia, a Milano. Non serve aggiungere che l'ideatore e instancabile promotore del premio, Lucio Lami, usa parole profondamente amare nel commentare il fatto:"La situazione è vergognosa, ma in fondo semplice. Il Premio è da sempre finanziato dal Pen per la parte organizzativa, tramite i sponsor suoi (in questo caso si tratta dell'Unione Parmense degli Industriali e della Banca Cariparma Credit Agricole) e dal Comune di Compiano, che dovrebbe intervenire per la parte relativa all'accoglienza, anche attraverso una serie di finanziamenti istituzionali. Ebbene, quest’anno, il Comune sostiene che gli sono stati decurtati i contributi per oltre il 50 per cento, cosa che, di fatto, gli impedisce di firmare la convenzione annuale. Tutto questo a pochi mesi dallo svolgimento dell'evento. E’ la solita situazione, la solita insipienza, propria di chi dovrebbe sostenere la cultura ma, al primo cenno di problemi, opera i tagli maggiori sempre in ambito culturale, che evidentemente, è per molti un optional di poco conto".E ancora:"Il premio si farà, ma a poche settimane dalla data programmata, il 27 agosto, non si sa ancora esattamente dove. Col Comune la convenzione annuale è scaduta  a fine maggio e non ci è stata rinnovata. Compiano è un luogo ricco di storia, che ha offerto alla Regione il più importante premio letterario dell’Emilia . Romagna e uno dei tre o quattro più importanti d'Italia, non può essere abbandonato così. Oltretutto, quest’inverno, il castello ha subito il crollo di trenta metri di mura storiche e a tutt’oggi non si sa se e quando il governo si degnerà di far fronte al disastro. Da parte nostra, dell'organizzazione, a causa dei ponteggi per bloccare la frana, che riducono la viabilità, non siamo in grado di trasferire al castello le sedici grandi sculture di Dorino Ouvrier previste per la consueta mostra d’arte. Ci vorrebbero delle gru, il cui impiego è costosissimo.  
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto