CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Berceto: addio a Carlo Corchia

Berceto: addio a Carlo Corchia

07 Giu 2011

Fu il cofondatore della sezione della Croce Rossa

  Carlo Corchia, Carletto per tutti i bercetesi, in particolar modo per i volontari della Croce Rossa di Berceto, e non solo, è partito per il suo viaggio più impegnativo, senza sirene  e senza ambulanza, in silenzio. La Croce Rossa, a Berceto, l’aveva tenuta a battesimo lui, insieme ad altri volonterosi e poi volontari del paese nel 1972.  Da subito aveva preso a cuore il servizio in ambulanza: era sempre presente, sempre disponibile a partire per aiutare persone in difficoltà. Lui che non aveva mai preso la patente, gestiva i turni degli autisti, chiamandoli in anticipo, oppure più spesso, avvisandoli qualche minuto prima, con la sua frase «a ghè da andèr via» che non lasciava dubbi sulla necessità immediata di partire con l’ambulanza. Il compito di Carlo era più impegnativo di quello dell’autista, lui era con il paziente vicino alla barella nel vano sanitario con conoscenze createsi negli anni attraverso una grande esperienza di soccorso. Pochi erano agli inizi e fino a qualche anno fa gli aiuti esterni, come automediche ed elicotteri, si doveva stringere i tempi (assieme ai denti) per portare il paziente al pronto soccorso di Parma, 45 minuti a tu per tu con casistiche sempre diverse e a volte molto pesanti. Il suo carattere burbero e a volte spavaldo, si trasformava appena saliva sull’ambulanza, esprimeva  la sua umanità, la sua capacità di infondere nel malato una dose di tranquillità per uanto fosse possibile. Si stenta a credere che per circa trent’anni, Carlo, fosse reperibile di notte sempre e comunque, lo può ben testimoniare Lodovico Bigliardi anch’egli volontario della prima ora ed ex Sindaco di Berceto, che ha espletato la stessa reperibilità assieme a lui. Il suo attaccamento era talmente forte, che anche la moglie «Mimi» ed il figlio Luciano, sono entrati da lunghi anni a far parte della CRI. Una vita legata a doppio filo con la Croce Rossa, Ispettore dei volontari per tanti anni, pronto a recarsi a Parma davanti al Presidente quando le cose non andavano bene, a far valere anche in modo deciso le ragioni dei volontari di Berceto. Sempre al primo posto nelle ore dedicate al servizio di Croce Rossa a Berceto. Come non ricordare il suo rapporto di amicizia con il Delegato CRI Gigi Berzeri, mancato ormai da parecchi anni, con il quale aveva discussioni memorabili, sempre legate all’andamento della delegazione di Berceto o a problemi dei volontari. Da qualche anno non prestava più servizio attivo per raggiunti limiti di età oltre che per problemi di salute, ma una parola per sapere come andavano le cose in CRI la spendeva sempre. Proprio Luciano ha fatto la chiamata alla «sua» Croce Rossa per avvisare che Carlo aveva bisogno di aiuto, l’ambulanza è partita e lo ha trasportato nel suo viaggio più difficile, fino al pronto soccorso di Parma, per guarirlo, ma a volte non tutto si può ottenere. Grazie Carlo, da parte di tante e tante persone che hai aiutato nel corso degli anni, e da parte dei Volontari del Soccorso e dei Bercetesi.  I Volontari  del Soccorso di Berceto.
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papÓ Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pi¨ occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole Ŕ assente Ú sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto