CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



"Le eccellenze gastronomiche della montagna dimenticate"

"Le eccellenze gastronomiche della montagna dimenticate"

25 Mar 2011

Lo sfogo, in una lettera, di Roberta Camisa

Ebbene sì, è successo un’altra volta: in un articolo sul quotidiano della nostra Provincia che tratta della vocazione e delle eccellenze gastronomiche del territorio della Provincia di Parma, si dimentica che in esso è compresa la montagna e quindi vengono omesse le eccellenze gastronomiche che della montagna fanno parte. Pur facendo riferimento “ai verdissimi colli, alle erte giogaie dell’Appennino, che l’uomo ha saputo, nei secoli, mettere a frutto e affinare per far nascere alcuni dei prodotti tipici più rinomati nel mondo”, si dimentica di parlare dei frutti della montagna, che gli uomini della montagna hanno saputo mettere a frutto ed affinare per farli conoscere ad apprezzare nel mondo. Mi riferisco, come ovvio, al Fungo di Borgotaro, che ha ricevuto il marchio IGP, certificazione DOC al pari del Prosciutto di Parma, al Parmigiano-Reggiano o al Salame di Felino. Non vorrei fare qui della retorica ricordando che il Fungo di Borgotaro è ampiamente conosciuto ed apprezzato nel mondo e che le industrie alimentari ad esso legate presenti sul territorio, hanno fatto conoscere questo pregiato prodotto persino oltre oceano già a partire dai primi decenni del secolo scorso, portando così il nome dei Borgotaro al di là dei confini provinciali. L’Associazione Turistica “Pro-Loco” (che ho presieduto per dieci anni) di questo comune ha lanciato il turismo gastronomico in nome del Fungo (manifestazione “Settembre Gastronomico”) più di cinquant’anni fa; oggi questa manifestazione, che vede come promotore anche l’ente provinciale, fa parte del più ampio progetto “Autunno Gastronomico”, che porta ogni anno in Valtaro moltissimi visitatori attratti dal profumo e dalla bontà del fungo porcino. Anche se non porcino e non in possesso del marchio IGP, i montanari hanno saputo affinare e far conoscere anche il fungo prugnolo, un frutto del sottobosco per alcuni ancor più eccellente ed apprezzato del porcino. Vorrei altresì ricordare che altri due prodotti borgotaresi, per interessamento della Pro-Loco borgotarese, sono stati inseriti nell’Elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali della regione Emilia-Romagna: mi riferisco alla torta d’erbe borgotarese e al castagnaccio con la ricotta (pattona) (rispettivamente al n° 65 e al n° 59 del sopracitato elenco, DM 18/7/2000). Passando al dolce, rammenterò a tutti gli squisiti “amor”, che vengono prodotti dalle pasticcerie borgotaresi seguendo la ricetta lasciata dal Sig. Steckli, pasticcere di origini svizzere che aprì una pasticceria a Borgo Val di Taro e a Pontremoli e farò notare che questa dolcezza è proprio tipica di questi due paesi, nel senso che in altre pasticcerie di zone anche limitrofe non viene prodotta. Anche se non si tratta della Valtaro vorrei far notare che non è nominato il “Tartufo nero di Fragno”, altra eccellenza della provincia, che come il fungo attrae ogni autunno visitatori e turisti in quella parte di territorio parmense: come dire, mal comune mezzo gaudio! Mi sembra quindi di non peccare di vano orgoglio o presunzione campanilistica nell’affermare che la montagna parmense non sfiguri nella “Food Valley” sempre così (giustamente) acclamata, e di come i montanari, a volte, possano sentirsi un po’ “figli di un dio minore” nella provincia. Nel territorio provinciale sono stati aperti quattro “Musei del Gusto” dedicati alle eccellenze alimentari della provincia (prosciutto, salame, parmigiano-reggiano, pomodoro) e di questo me ne rallegro; mi rallegrerei ancor di più se il prossimo fosse quello dedicato al “Fungo di Borgotaro”. L’articolo della Gazzetta termina facendo riferimento allo stretto legame tra i prodotti tipici e alla storia che essi, le ricette e le tradizioni portano con sé: anche i prodotti della montagna racchiudono storie di uomini, tradizioni, usi e costumi che certo meritano di far parte a pieno titolo della Food Valley, che, mi piacerebbe sottolineare, non si ferma a Fornovo, ma va avanti, fino ai monti che fanno da confine naturale con la Liguria e la Toscana. Cordiali saluti,  Roberta Camisa
| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papà Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in più occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole è assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto