CONSIGLI PER GLI ACQUISTI



Calcio: la Valtarese

Calcio: la Valtarese

25 Dic 2010

Bilancio di fine anno

Con 2 sole vittorie, 4 pareggi e ben 9 sconfitte la Valtarese non sta ripetendo il bellissimo campionato dello scorso anno e la penultima posizione in classifica è li a testimoniarlo. La squadra allestita dalla Società appare agli osservatori, noi compresi, debole in attacco e debole nelle seconde linee. La classifica e i numeri sono davvero pessimi, ma non si può dimenticare che ad inizio stagione, l'acquisto di Pesci era stato salutato con enfasi dagli stessi addetti ai lavori,  poichè si considerava il giocatore la ciliegina sulla torta; dove per torta si intendeva la rosa della Valtarese, che tanto si era ben comportata nel precedente campionato. In queste considerazioni però,non si è tenuto presente che le partenze del portiere e di Squeri hanno creato uno squilibrio tecnico. Se la partenza del n° 1 è apparsa, a torto o a ragione, di poco conto perchè ben sostituito, la partenza di Squeri è stata, a nostro avviso, molto sottovalutata. Squeri nonostante le sue buone doti, non è stato considerato come una perdita importante e l'errore, se di errore si vuol parlare, è stato quello di non aver provveduto ad una sua adeguata sostituzione. La promozione di alcuni elementi dalla Juniores non ha certamente sopperito alla mancanza di un terzo attaccante di qualità, che doveva per ciò, essere assolutamente reperito sul mercato. L'attacco ora come ora può contare sull' intramontabile Filippo Bertorelli, che con 6 goal ha realizzato la metà delle reti di tutta la squadra. 12 goal in 15 partite son ben poca cosa , e valgono l'ultimo posto tra gli attacchi del girone. Un doloroso responso questo, che purtroppo è inconfutabile e che sta li ha testimoniare quanto da noi affermato. Forse si pensava, dopo  i 10 goal dello scorso campionato,alla definitiva esplosione di Avalli, ma questa speranza è andata delusa dalle opache prestazioni fornite dal giocatore, che secondo noi ha buone qualità e solo per sfortuna e forse anche per mancanza di tranquillità ha sprecato occasioni importanti. Quando un attaccante non segna ma è attivo in zona goal, è solo questione di momenti si e momenti no. Il ragazzo con la sua fisicità si crea almeno due palle goal a partita e se per ora la palla non ne vuol sapere di entrare, la colpa non è tutta della sua imprecisione. Mister Setti, quest'anno ha schierato la squadra sia con il modulo a una punta che con quello a due punte, e i risultati non sono venuti ne in un caso ne nell'altro, ma a noi la Valtarese è piaciuta di più con il 4 4 2. Detto questo non possiamo nascondere che la Società è alla ricerca di una punta, perchè ci si è resi conto che non si può affrontare un campionato come quello di Promozione con solo due giocatori d'attacco. Attacco che in molti frangenti, richiederebbe 3 punte in campo. Il centrocampo è il reparto più forte della Valtarese e lo dimostra ad ogni partita, ma purtroppo ha un paio di difetti non di poco conto, come la poca fantasia e la  scarsa propensione in zona goal. La mancanza di fantasia, durante la partita si tramuta in poche imbeccate per gli attaccanti, che quindi sono sempre costretti a ricevere palla con le spalle rivolte alla porta avversaria. Difficilmente la Valtarese riesce a sviluppare gioco in verticale e questo purtroppo va imputato al centrocampo, che è si dotato di corsa e forza fisica, ma che in quanto a velocità non è proprio il massimo. Il centrocampo riesce spesso a costruire gioco sulle fasce, ma poi al momento del cross o dell'imbeccata, si perde sbagliando in molte occasioni la giocata e vanificando in tal modo tutto quanto di buono costruito. La difesa con i suoi 24 goal al passivo è la penultima nella speciale classifica che riguarda i goal subiti, ma in questo c'è da tener presente che ha dovuto fare a meno per molte partite di capitan Bozzia. Bozzia, con la sua eperienza e la sua classe è imprescindibile da questa squadra e la sua assenza a lungo andare si è tramutata in insicurezza ed in errori individuali che sicuramente non ci sarebbero stati con lui in campo. Il suo rientro non è coinciso purtroppo con risultati positivi, ma questo è sicuramente dovuto al calendario che ha riservato incontri con squadre che vanno per la maggiore. La squadra sin qui descritta potrebbe sembrare destinata alla retrocessione, ma noi, al contrario di molti detrattori la pensiamo ben diversamente, poichè non possiamo dimenticare che abbiamo assistito a sconfitte del tutto immeritate e nel complesso i ragazzi di Mister Setti non sono mai stati messi sotto da nessuno tanto che solo in un paio di partite hanno davvero meritato la sconfitta. Certo, nel calcio si pagano gli errori e quando si realizza un solo punto in sette partite come ha fatto la Valtarese ultimamente, tutto appare più nero di quel che è. Non sappiamo, allo stato attuale se la Società riuscirà a compiere lo sforzo per far trovare sotto l'albero a Mister Setti quel rinforzo che sistemerebbe un po' le cose, ma sappiamo per certo che questa squadra non merita il penultimo posto in classifica, tanto più se si tiene conto che ha proprio nell'allenatore un grande punto di forza. Tino Setti ha dimostrato di essere un gran conoscitore di calcio e soprattutto ha dimostrato di saper gestire molto bene i giovani, quindi siamo certi che farà il possibile e anche  l'impossibile, pur di impedire alla Valtarese una retrocessione che potrebbe essere più traumatica di quello che potrebbe apparire ora. In momenti difficili come questi, tutto il paese dovrebbe stringersi attorno alla sua  squadra più rappresentativa, ma questo purtroppo è un'altro punto dolente, che di per se è senza spiegazioni se teniamo presente che mai come quest'anno la rosa è formata da giocatori della Valle. Nell'ultima partita interna con il Marzolara, nonostante gli appelli, nonostante la bella giornata e nonostante non si giocassero importanti incontri di Serie A , la partecipazione del tifo Valtarese è stato davvero poca cosa. Non sappiamo  se sarà possibile vedere ancora la tribuna del Bozzia gremita di tifosi come succedeva in tempi non troppi remoti, ma sappiamo che ci vorrebbero segnali da parte di tutti perchè ciò avvenga. Allo stadio, oltre ai tifosi, mancano sempre, oltre alle autorità anche i ragazzi delle giovanili con i relativi genitori e questo è davvero molto grave.           
      

Giorgio Mansanti

| | altro

RADIO TELE APPENNINO PARMA S.R.L.

P.Iva 01546800341
N REA: 161859
CAPITALE SOCIALE : € 10.000,00
Posta elettronica: info@videotaro.it

Direttore responsabile: Claudio Bertani

Redattore capo: Roberta Maggioni

Collaboratori: Pier Luigi Previ, Stefano Berni, Salvatore Pizzo, Silvia Calici, Emanuele Berni

Tel. +39 0525 990356
Fax +39 0525 990800
E-mail: info@videotaro.it

ULTIMI COMMENTI FATTI


John Sabini - Parma (07.10.17)
Cosa serve il sindaco di Borgotaro? E un grande oratore, ma quando ha finito di parlare la gente si chiede," Cosa ha detto"??? Mi chiedo," Quanti sindaci ci sono con il coraggio di Luigi Lucchi di Berceto in Italia? molto pochi". E' il Coraggio che fa' un vero uomo, non le chiacchiere come il sindaco a Borgotaro

Patrizia brogati - Borgo val di taro (31.10.16)
Buona sera volevo ringraziare RTA per le condoglianze al mio papā Brigati Luigi , grazie di cuore

John Sabini - Parma (16.01.16)
BERNI: Vattene tu e le tue chiacchiere. Ci ricordiamo del SIC

lorenzo delnevo - borgotaro (23.02.15)
Gentili collaboratori di videotaro
Nel novembre scorso vi avevo segnalato il mancato rispetto del divieto di attraversare i binari che in pių occasioni ho avuto modo di constatare alla stazione del nostro capoluogo.vedo che nessuno ha raccolto la segnalazione.chi deve far rispettare le regole č assente é sordo o cos altro?


john Sabini - Parma (18.12.14)
CARO SINDACO LUIGI LUCCHI: NOI TI AMIAMO E TI SOPORTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE . Dispiace che viviamo in un paese dove la maggioranza e' rasegnata e senza spina d'orsale. Dispiace vederti a portare Avanti una battalia per migliorare L'Italia quasi tutto da solo. Dove sono gli altri sindaci???, tremano dalla paura??? L'ITALIA potra' migliorare solo con l'onesta'. Ci sono 4 criminalita' organizate in Italia, CAMORA, NDRANGETA, MAFIA E IL PD (PD), e noi continuamente li votiamo... Per 3 anni, ormai sto' seguendo sull'internet il M5S in PARLAMENTO E IN SENATO, e non ce' dubbio. RIMANE SOLO IL M5S SE VOGLIAMO UN PAESE MIGLIORE E ONESTO. Caro Sindaco LUCCHI: Grazie del tuo coraggio... A VOI ITALIANI: LI AVETE PRESI I 80 EURO??? ADESSO PAGATELI DA UNALTRA PARTE fools...

© 2010 RTA Tutti i diritti riservati | link utili | Note legali e condizioni di utilizzo | Tag : Diretta TV | By Web Progetto